Embrio transfer su ciclo spontaneo o indotto | GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Gentile Dottoressa, ho 32anni e le scrivo per chiederle un consiglio. Nel marzo 2013, dopo un anno di tentativi infruttuosi, io e mio marito decidiamo di ricorrere alla fecondazione assistita. Ero già stata sottoposta al pick up ovocitario in vista di una icsi, ma la ginecologa decise di soprassedere al transfer per timore di una sindrome da iperstimolazione ovarica. Lo stesso mese scopro di essere incinta e adesso ho un bellissimo bambino di un anno. Da qualche tempo abbiamo nuovamente preso in considerazione l’idea di utilizzare gli embrioni criocongelati, ma ho le idee un po’ confuse. La ginecologa sostiene che il transfer ha le medesime possibilità di riuscita, sia che avvenga su ciclo naturale che su ciclo indotto. Questo vale anche se l’unica volta che sono rimasta incinta ero stata preparata farmacologicamente per il pick up e di conseguenza il mio ciclo non poteva considerarsi spontaneo? Quale modalità è da preferire nel mio caso? Noi apparteniamo a quella fetta definita “infertilità idiopatica”. Grazie ancora per l’attenzione

Redazione

Redazione

risponde:

Gentile Signora, nel suo caso l’embriotransfer può essere eseguito anche con ciclo naturale. Auguri

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo