Anonimo

chiede:

Salve gentile Dottore, sono una ragazza di 24 anni che soffre da ben tre
mesi di dolore PERSISTENTE e costante localizzato. Il dolore è
localizzato precisamente all’altezza del retto sotto l’ombelico. Precisamente nel punto destro nel punto più alto prima che prosegua verso sinistra e
diventi colon… il dolore è dunque fisso nella zona inguinale destra e ora
avverto dolore anche all’inguine. Sono andata più volte in pronto soccorso e
fatto diverse visite ed analisi. Le analisi del sangue sono buone, la visita
ginecologica anche. Il chirurgo mi ha detto che poteva essere colite
che ha scatenato una pubalgia. Ma possibile che il dolore sia localizzato
così precisamente se si tratta di colon irritabile? Non passandomi il
dolore in ospedale mi hanno fatto una tac con mezzo di contrasto da cui l’unica
cosa di rilievo che emerge è minima falda liquida presente nel Douglas e
stasi fecale. Adesso io avverto borgorittimi e peggioramento della
situazione dopo
i pasti, gonfiore, ma in ogni caso il punto massimo del dolore è
sempre ben localizzato in quel punto in basso a un pò a destra sotto
l’ombelico… La
colite può essere localizzata? Di cosa può trattarsi? Come mai non passa
da mesi, giorno e notte? Sono molto preoccupata… Grazie in anticipo!

Gentile Signora,
il suo caso è complesso per trattarlo a distanza.
Le consiglio di eseguire, in mani esperte, una ecografia della parete addominale in variazione di posizione ed in Valsalva, anche se la tc eseguita può fornire utili informazioni.
Distinti saluti

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Colonproctologo