Dolore all'ipocondrio destro… | GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Salve Dottore, mi chiamo Andrea e ho 25 anni, circa 10 anni fa sono stato
operato di ipospadia (tratto finale dell’uretra, il foro sul glande). La
mia storia inizia a Ottobre 2003 quando ho incominciato ad accusare un
dolore
all’ipocondrio destro… dopo un mese la situazione è peggiorata accusando
dolori: fianco destro, testicolo destro, colonna vertebrale lombare e al
centro, inguine destro, rene destro, interno cosce, difficoltà di
erezione,
difficoltà ad urinare, dopo eiaculazione dolore al ginocchio destro. Sono
andato subito da uno specialista in urologia che mi ha riscontrato una
lieve
prostatite, così mi ha fatto fare urinocoltura, test di meares,
spermiocoltura
(esito:escherichia coli nello sperma). Ho curato l’infezione con Augmentin
per 21 giorni ma i dolori gli stessi… A febbraio mi hanno operato di
appendicite
ma niente da fare… stessi dolori… Così ho fatto: scintigrafia per
diverticoli
(negativa), molte analisi del sangue (valori tutti normali, anche il PSA),
rmn lombo-sacrale(minima protrusione l4-l5), urografia endovenosa
(impronta
vascolare sul colletto del gruppo caliceale, nessuna alterazione
morfologica),
ecografia renale, vescicale, addominale (piccola calcificazione
prostatica),
tac addome e pelvi (negativa), urine normali e delle 24 ore (negative),
ecografia transrettale (prostata dimensioni normali con piccola
calcificazione),
ogni mese urinocoltura, test di meares, spermiocoltura (anche dopo le cure
sempre escherichia coli nello sperma). Per curare l’Escherichia Coli ho
preso: Augmentin, ciproxin, mictasone, gentalin siringhe, tavanic… ma
niente da fare… i dolori persistono soprattutto al fianco destro dove si
trova l’uretere e all’anca destra… Mi hanno detto che sicuramente ci
sarà
una causa che mi provoca questa infezione continua, ma la prostata mi
hanno
detto che è a posto…. Dottore, può aiutarmi?

Controllerei nuovamente gli esami colturali e ripeterei un’ecografia renale.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Andrologo