Differenze dei genitali maschili e femminili nel feto - GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Salve a tutti… vorrei porre una domanda: il ginecologo ieri
durante l’ecografia, alla 13sima settimana, ci ha comunicato che al
90% si tratta di un maschietto spiegandoci che vi è la presenza di
un “elemento”, chiamato da lei in termini spiccioli per farci capire
“linietta” (…però non parlava del pene… non ricordo il termine
tecnico, anche da lei citato… ed è questa proprio la domanda che
vi pongo), che se situata in posizione parallela contraddistingue la
sfera femminile viceversa se in posizione perpendicolare ci
anticipa, con buone probabilità, che si tratta di un maschietto.
Ecco quindi la mia domanda… per cultura mia personale… è corretta
questa analisi e quale è il termine tecnico/medico per esprimere
questo concetto, nonché il nome di questa “linietta”!!??
Lo chiederò a lei alla prossima visita, ma non ho la forza di
aspettare un mese.
Grazie a tutti,
Saluti,

Redazione

Redazione

risponde:

Il fenotipo sessuale fetale, ovvero l’aspetto dei genitali esterni
fetali, è molto simile nelle prime settimane nel maschietto e nella
femminuccia. In alcuni casi le differenze sono sottili e solo una eco
ad alta risoluzione eseguita da un medico molto esperto, può
consentire un orientamento ed un indice di probabilità. Se non si è
esperti, in epoca precoce, una femminuccia può essere interpretata
come maschietto, proprio in virtù della similitudine dei genitali.
Un saluto

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo