Cosa potrebbe significare la presenza del sangue nell'utero? - GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Buongiorno Prof. Schubert, le avevo scritto tempo fa perché per procedere ad una iui il centro mi aveva richiesto una isteroscopia per verificare lo stato dell’utero dopo un tc e la susseguente atonia.
Ho eseguito l’istero il 6/10/2006, in decima giornata avendo avuto l’U.M. il 27.09.2006 (ho comunque cicli regolari dal capoparto, all’inizio dello svezzamento).
Il referto dice: Isteroscopia non adeguata. dil. cervicale no, distensione Co2 si, isterom. 7 cm, canale cervicale regolare, cavità uterina mal visualizzata per abbondante sangue misto a muco e gas, endometrio disfunzionale, osti tubarici:visualizzato solo a sx. si consiglia controllo clinico.
Cosa potrebbe significare la presenza del sangue nell’utero?
Al centro mi hanno detto di fare allora una isg che farò questo mese, ma secondo lei dovrei anche ripetere l’isteroscopia?
Grazie dell’attenzione

Redazione

Redazione

risponde:

Gentile signora Silvia, risulta poco chiaro il referto della sua isteroscopia anche se la presenza di sangue potrebbe essere fisiologica. Unico dato una pervietà tubarica monolaterale, che rende
giustificata la richiesta di ISG. Auguri

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo