Anonimo

chiede:

Buonasera. Ho un contratto di lavoro a tempo determinato per sostituzione di un collega e sono al quinto mese di gravidanza. Il mio contratto dovrebbe scadere il 31 gennaio 2015 (per rientro del collega, a cui il mio contratto è subordinato) ma io a mia volta dovrei andare in astensione obbligatoria il 20 dicembre 2014. Vorrei sapere: 1. Che ne sarà del mio contratto? 2. Ho diritto all’indennità di maternità? 3. Nel caso chi pagherà, il datore di lavoro o l’Inps? Mi hanno detto che forse la prima parte mi verrà pagata dal datore di lavoro e poi dovrò fare domanda all’Inps. E’ così? Grazie della disponibilità,

Gentile Signora, il periodo di astensione per maternità inizia prima della scadenza del contratto, pertanto avrà diritto alla corresponsione dell’indennità da parte del datore di lavoro fino alla naturale cessazione del rapporto di lavoro e, successivamente, da parte dell’Inps. Trattandosi di contratto a tempo determinato è nella discrezionalità del Suo datore di lavoro rinnovare o meno il rapporto di lavoro. Cordiali saluti.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Avvocato