"Come posso tutelarmi con un contratto a tempo determinato?" - GravidanzaOnLine

“Come posso tutelarmi con un contratto a tempo determinato?”

Anonimo

chiede:

Attualmente ho un contratto a tempo determinato che scade il 30 aprile 2019 (si tratta di una terza proroga), da pochi giorni ho scoperto di essere incinta di 6 settimane… Come devo procedere per tutelare la mia maternità e qualora la mia titolare non mi volesse prorogare nuovamente il contratto dal momento che sono incinta?

Avv. Lorenzo Cirri

Avv. Lorenzo Cirri

risponde:

Buongiorno,
Lei non ha dovere di comunicare la notizia di essere incinta, se non entro i termini per la richiesta del congedo di maternità. Ad ogni modo, la legge non obbliga il datore di lavoro a rinnovare/prorogare un contratto a termine alla lavoratrice madre. Purtroppo, alla naturale scadenza contrattuale il datore sarà libero di scegliere se proseguire o meno il rapporto. Per quanto riguarda la tutela della Sua maternità, questa è attuata dagli appositi istituti previsti dal d.lgs. 151/2001 e il congedo di maternità, qualora non avesse in corso il rapporto di lavoro, sarà a carico dell’INPS, al quale potrà poi richiedere l’indennità NASpI.

Cordialmente

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Avvocato

Categorie