'Mia figlia ha un'ernia addominale, cosa devo fare?' - GravidanzaOnLine

"Mia figlia ha un'ernia addominale, cosa devo fare?"

Anonimo

chiede:

Buonasera,
mia figlia è nata il 9 novembre e alla prima visita con il nostro pediatra, le è stata diagnosticata un’ernia ombelicale. Ora vorrei chiedere se è vero che non bisogna far piangere molto il bambino altrimenti la stessa potrebbe diventare “strozzata”. Grazie mille.

La presenza di una ernia ombelicale, che si manifesta come una “pallina” a livello dell’ombelico, può essere un evento abbastanza frequente. Non mi riporta la grandezza di questa pallina, grande quanto? Comunque anche in caso di grosse ernie, in alcuni momenti della giornata e soprattutto in quelle occasioni in cui aumenta la pressione addominale, per es quando il bimbo piange o quando deve spingere per fare la cacca, le dimensioni di questa pallina possono aumentare e anche molto. Ma nella maggioranza dei casi non c’è da preoccuparsi, in quanto questo tipo di ernia difficilmente arriva a “strozzarsi” a differenza di altri tipi di ernia (per esempio quella inguinale) che più facilmente possono “incarcerarsi” e quindi diventare un problema acuto che può richiedere un intervento chirurgico. Spessissimo invece l’ernia ombelicale si risolve spontaneamente con la crescita del bambino ma soprattutto con la crescita dei muscoli addominali che tonificandosi pian piano chiudono l’apertura ombelicale, limitando così anche il protrudere della ernia. Se sua figlia piange non abbia timore di provocare un aggravamento della ernia e comunque lo consoli subito, non tanto per l’ernia ma perché se un bimbo piange ci sta manifestando un suo disagio, quindi è giusto consolarlo e coccolarlo al più presto.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Pediatra

Categorie