Cmv, un'alta avidità indica che l'infezione è avvenuta pre-concepimento? - GravidanzaOnLine

Cmv, un'alta avidità indica che l'infezione è avvenuta pre-concepimento?

Momoko31

chiede:

Buongiorno,
ho fatto i primi esami del sangue in gravidanza il 5 gennaio 2017, quando ero di 13 settimane. I risultati mostrano sia IgM che IgG presenti per Citomegalovirus (purtroppo non sono indicati dati numerici specifici a riguardo). Test di avidità risulta: 0.46 dove nei valori di riferimento >0.25 viene considerato alto.
La data prevista per il parto è il 7/07/2017, mio marito ed io abbiamo avuto un unico rapporto il 15/10/2017 che sembrerebbe coincidere con la data del presunto concepimento. Giusto oggi sarebbero 3 mesi dal concepimento.
Un’alta avidità mi dà certezza che quindi l’infezione sia avvenuta pre-concepimento?
Grazie

Gentile Signora,
molto probabilmente si tratta di una vecchia infezione. Si tranquillizzi quindi.
Ad ogni modo sarebbe opportuno valutare numericamente il titolo delle immunoglobuline G e delle immunoglobuline M. Le ricordo che spessissimo anche in presenza di immunità, il titolo delle immunoglobuline M può risultare debolmente positivo. Questo non rappresenta un problema se il titolo delle immunoglobuline G è sufficientemente alto.
Un saluto

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Infettivologo