Citomegalovirus igm dubbio | GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Buonasera dottore, sono Silvia, ho contratto il citomegalovirus nel primo trimestre di gravidanza, non avevo ancora le igg positive ma il virus era presente nel dna, urine e saliva, ad ottobre 2014 dopo vari consultazioni, ho optato per l’aborto, a gennaio ho eseguito gli esami per verificare lo stadio del virus e igg 171 avidità alta e igm debolmente positive, ho eseguito nuovamente il test ieri ed è risultato dubbio debole positività su pregresso riscontro per le igm, secondo lei, posso provare ad avere un bambino o è il caso di aspettare la totale negatività? La mia ginecologa mi ha rassicurata dicendo che l’infezione è passata da mesi e che le igm possono avere strascichi lunghi ma volevo un’altra opinione per star tranquilla e non dover riaffrontare quell’inferno. La ringrazio per la sua attenzione e gentilezza

Gentile Silvia, condivido quanto le è stato detto dalla sua dottoressa. Le IGM infatti spesso persistono a basso titolo anche in presenza di immunità.
Un saluto

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Infettivologo