Cisti e stimolazione ovarica - GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Gent.mo dott.,
ho 40 anni e un bimbo di 3, avuto grazie alla stimolazione ovarica, durata
solo il tempo di 3 iniezioni e che ho dovuto interrompere per evitare
iperstimolazione. In parole pratiche sono rimasta incinta subito.
Ho passato gli ultimi due anni cercando una gravidanza in modo naturale,
ma senza successo. In accordo con la mia ginecologa abbiamo deciso di
tentare nuovamente la via della stimolazione ormonale, ma purtroppo da
circa 8 mesi stiamo rimandando a causa di una formazione cistica anecogena
a carico dell’ovaio destro, che varia da 18 mm a 25 mm a seconda del
periodo del ciclo.
La mia ginecologa mi sconsiglia di iniziare la stimolazione ovarica, dice,
per non incorrere nel rischio che la cisti di ingrossi. Anzi, ora mi ha
prescritto l’uso della pillola anticoncezionale per cercare di eliminare
il problema.
Dottore, che cosa ne pensa? La pillola da sola può far sparire una cisti
di questo tipo? Lei eseguirebbe la stimolazione in presenza di una cisti
ovarica di 25 mm?
Ho 40 anni e non penso di poter aspettare ancora molto, che cosa mi
consiglia di fare? Ci metto una pietra sopra o pensa che il mio problema
sia risolvibile?
Grazie in anticipo per la sua risposta,

Redazione

Redazione

risponde:

Cara Sabrina. È difficile esprimere un giudizio senza una valutazione diretta delle
caratteristiche della cisti. Aspetterei un paio di mesi, poi (anche se la
cisti dovesse rimanere) proverei la stimolazione (anche se la cisti potrebbe
crescere). Auguri

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo