Anonimo

chiede:

Gent. dott., volevo la sua opinione in merito ad un problema che mi perseguita. Per circa 13 anni ho preso la pillola per problemi di ciclo in quanto era abbondante e doloroso, l’ho sospesa per poter avere un figlio. Ora da sei mesi ho partorito, ho avuto il capoparto dopo 40 giorni e il ciclo all’inizio del quale ho cominciato a prendere la Cerazette, il ciclo mi è durato per ben 40 giorni così il mio ginecologo me l’ha fatta sospendere. Poi per due mesi non ho avuto ciclo. Quando ho riavuto le mestruazioni ho cominciato di nuovo a prendere la pillola, ma questa volta ho ripreso quella che ho sempre usato per tanti anni, ma ora sono 30 giorni che ho il ciclo e non macchioline, ma perdite molto abbondanti, tanto da lasciarmi senza forze. Sono riandata dal ginecologo e lui mi ha detto che và tutto bene e che devo continuare a prendere la pillola, mi ha fatto fare un emocromo e i risultai erano buoni. Ora lui ha detto che devo aspettare e nel frattempo io sono sempre più debole. Lei cosa ne pensa? C’è qualcosa che posso fare?

Redazione

Redazione

risponde:

Gentile signora,
concordo col suo ginecologo nell’insistere con l’assunzione della pillola (un solo mese d’uso è poco per deciderne la eventuale sostituzione con altro prodotto). Anche se l’emocromo va bene, può assumere ferro e/o complessi vitaminico-minerali per sostenere la sua forma fisica. Magari, però, faccia controllare anche la funzionalità tiroidea. Cordiali saluti.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo