Cessazione attività: quanti mesi di Naspi poi potrei percepire? - GravidanzaOnLine

Cessazione attività: quanti mesi di Naspi poi potrei percepire?

Anonimo

chiede:

Buongiorno, sono al terzo mese di gravidanza e per fattori legati a salute/età il mio ginecologo sta pensando di mettermi in maternità a rischio. Per correttezza ho informato i miei titolari della cosa, uno di loro mi ha detto che probabilmente a fine anno licenziano tutti e mettono in liquidazione la ditta. Sono assunta da quasi 5 anni a tempo indeterminato. Vista la situazione, è meglio che io continui a lavorare e poi abbia la Naspi (2 anni giusto?) o che entri in maternità anticipata? In questo secondo caso io avrei anche la maternità facoltativa? Quanti mesi di Naspi poi potrei percepire? Richiedendola dopo la maternità l’importo sarebbe inferiore? Grazie

Gentile Sig.ra, nel momento in cui si trova in maternità anticipata in realtà è come se si trovasse nel periodo di maternità obbligatoria, quindi andrà in questo periodo a maturare tutti i diritti spettanti ad una qualsiasi dipendente. Nel caso in cui la ditta licenzi tutti i lavoratori a fine anno e poi venga posta in liquidazione, lei avrà gli stessi diritti degli altri lavoratori, quindi al termine della maternità potrà percepire la naspi al termine della maternità obbligatoria per il periodo previsto, in quanto la maternità sostituisce la disoccupazione che riprenderà normalmente dopo. Non avrà diritto alla maternità facoltativa.
Cordialmente

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Avvocato