Capezzolo introflesso e allattamento al seno - GravidanzaOnLine

"Ho i capezzoli introflessi: riuscirò ad allattare?"

Chiara

chiede:

Salve, io sono incinta e purtroppo ho entrambi i capezzoli introflessi. Ho già letto su internet che sarà molto difficile che io possa allattare. Vorrei comunque il parere di un’esperta così da capire se devo mettermi il cuore in pace fin da ora. La ringrazio. Chiara

Buongiorno Chiara, la buona notizia è che non ci sono forme di capezzoli, areole o mammelle che pregiudicano l’allattamento. Il bambino non succhia solo dal capezzolo, ma si attacca al seno aprendo la bocca in modo molto ampio e prendendo un “bel boccone” con mammella, areola e capezzolo. Il capezzolo funge solo da “puntatore” per far capire al bambino come direzionarsi. Quindi anche mamme con capezzoli piatti o retroflessi riusciranno ad allattare. È possibile che nel suo caso sia necessario prestare un’attenzione ancora maggiore alla posizione assunta dal bambino durante la ricerca e l’attacco al seno, quindi le consiglio di trovare fin da subito un’ostetrica esperta in allattamento nella sua zona, con cui possa fare un percorso di preparazione all’allattamento e che sia disponibile ad assisterla dopo la nascita del suo piccolo per supportarla in caso di bisogno. Buona avventura!

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Rating: 5.0/5. Su un totale di 2 voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Ostetrica

Categorie