Astensione anticipata e maternità obbligatoria post partum | GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Gentile esperto, vorrei sapere se, nel caso di una astensione anticipata per maternità a rischio, si hanno diritto a 4 mesi dopo il parto di obbligatoria oppure dentro il periodo di maternità anticipata vengono già calcolati i due mesi di obbligatoria prima della data presunta del parto e quindi dopo il parto si può usufruire solo dei 3 mesi di obbligatoria? Grazie

Gentile Signora, il periodo di maternità anticipata inizia, appunto, anticipatamente a quello di astensione obbligatoria, per ragioni legate alla mansione o all’insalubrità del luogo di lavoro ovvero alle condizioni di salute pregresse o concomitanti alla gestazione. Il periodo di maternità obbligatoria copre 5 mesi e decorre dai 2 mesi ai 3 mesi successivi al parto. Può accadere che la lavoratrice chieda di poter iniziare il congedo per maternità obbligatoria 1 mese prima del parto (ed in tal caso beneficia di un periodo di 4 mesi dopo la data del parto) se alcune condizioni lo consentono (e non mi pare sia il Suo caso). In alcuni casi, infine, la lavoratrice ottiene riconosciuto il diritto di astenersi dall’attività fino a 7 mesi dopo il parto, ma tali ipotesi sono previste normativamente e la situazione specifica deve essere vagliata dalla Dpl. Spero di essere stata chiara. Cordiali saluti.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Avvocato