Anonimo

chiede:

Gentili dottori buongiorno, mia madre sarà sottoposta la prossima settimana ad intervento di mastectomia totale in reparto oncologico a seguito di recidiva di carcinoma mammario. Sarà operata in un altra città e avrei desiderio di essere presente accanto a lei per qualche giorno. Sono alla 23a settimana di gravidanza e lei si preoccupa per me. Sono in salute e sto ancora lavorando. Vi chiedo se ci potrebbero esserci problemi per la mia presenza in reparto connesse alla mia gravidanza. Vi ringrazio fin d’ora.

Redazione

Redazione

risponde:

In genere questi reparti hanno delle norme e regolamenti precisi in relazione alle terapie effettuate in genere con chemioterapici. Gli stessi operatori devono osservare norme di sicurezza per evitare contaminazioni. Quindi deve girare il quesito alla caposala del reparto. In linea di massima se si tratta solo di un reparto di degenza di pazienti chirurgici, non dovrebbero esserci problemi. Ma se il reparto oncologico, come lei lo ha definito, è sede anche di pazienti in trattamento chemioterapico o con isotopi radioattivi potrebbe essere imprudente per lei sostarvi a lungo. Cordiali saluti.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Ginecologo