Anonimo

chiede:

Gentile dottore, ho 27 anni e sono alla prima gravidanza. Esattamente lunedì scorso a causa di forti bruciori vaginali (anche durante rapporti con mio marito) ho eseguito un tampone vaginale con esito positivo per enterococco faecalis ed ho anche fatto un test di gravidanza = negativo. Mercoledì sera ho iniziato con la prima compressa di bactrim (prescrittami dal mio medico di base dopo aver visto l’esito del tampone), l’ho preso mercoledì sera, giovedì mattina e sera, venerdì mattina (erano rispettivamente il 22-23-24imo gg. del ciclo). Stesso venerdì mattina ho avuto un malore e forti nausee, chetoni nelle urine, ho ripetuto il test di gravidanza che era ora positivo. Ho smesso di assumere il bactrim e lunedì ho ripetuto il test ancora positivo. Ieri doveva arrivarmi il ciclo, ho fatto un dosaggio bhcg=1047 e giovedì ho appuntamento dal ginecologo. La mia domanda è: può il bactrim che ho assunto aver compromesso lo stato di salute o cmq la formazione del mio piccolo? Sono molto in ansia e mi sento in colpa per aver assunto qualcosa che abbia potuto far male al mio piccino. La ringrazio anticipatamente.

Redazione

Redazione

risponde:

Gentile Signora, credo proprio di no e penso che possa stare tranquilla.
Ad ogni modo contattando il Telefono Rosso, potrà ricevere ulteriori informazioni in merito. Un saluto

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo