"Devo continuare con l'aggiunta di latte artificiale?"

Valentina

chiede:

Buongiorno dottoressa, la mia piccola è nata un mese fa. Avendo perso tanto peso nei primi giorni mi hanno detto di dare l’aggiunta di latte artificiale. È normale che io debba dare l’aggiunta quando da un seno continuo a perdere latte e a volte lo sento pieno di latte?

Forse è perché la piccola non riesce a attaccarsi bene oppure si è abituata con l’aggiunta? Ho provato a tirare il latte con il tiralatte e ne esce poco meno della metà. Cosa mi consiglia? Grazie.

Buongiorno Valentina e auguri per la nuova arrivata! Una regola fondamentale per la riuscita dell’allattamento al seno è proprio quella di non dare aggiunte. Se il seno è pieno di latte, va offerto solo quello, anche molto spesso finché non si stabilizza l’equilibrio tra richiesta e produzione.

Il latte, tramite la suzione della bimba, si forma ad hoc per qualità, quantità e composizione. L’aggiunta crea sazietà quindi la sua bimba richiederà meno, lei produrrà meno e la bimba al seno si sentirà insoddisfatta, creando un circolo vizioso.

Non metto in dubbio ci sia stata la necessità dell’aggiunta alla dimissione poiché non vi ho seguite io, ma il mio consiglio è quello di scalarla fino a eliminarla totalmente e attaccare la bimba ogni volta che lo richiede. Anche ogni mezzora se necessario! Il tiralatte può essere utile per stimolare all’inizio, ma la suzione non è mai come quella della sua bimba e per questo rischia di uscirne meno e crearle ansia!

Si ricordi, i segni da valutare sono: la buona suzione e deglutizione (capezzolo e parte dell’areola in bocca, labbro inferiore estroflesso), la tranquillità della bimba e almeno 6 pannolini sporchi al giorno, tra pipì e cacca. Null’altro!

La pesata va fatta settimanalmente con la bimba nuda, prima della poppata, sempre lo stesso giorno e possibilmente con la stessa bilancia. Deve prendere tra 100 e 250 gr/settimana. In bocca al lupo, siete una squadra perfetta: funzionerà tutto al meglio!

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Ostetrica

Categorie