Addominoplastica e SSN | GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Gentile dottore,
sono reduce da una gravidanza trigemina, con taglio cesareo che risale a
15 mesi fa. Il mio addome è brutto a vedersi, abbastanza pendulo e a
seguito di tac è risultata una diastasi dei retti di circa 5 cm x 10 cm di
lunghezza, con interessamento di piccola porzione di colon trasverso che
preme sulla membrana. Insomma l’ernia non c’è ancora ma potrebbe esserci.
Volevo sapere se in questi casi l’intervento di addominoplastica richiede
il posizionamento di una rete o solo la cucitura dei retti, se questo
intervento può essere effettuato anche in convenzione col ssn e se, in
caso di risposta affermativa, il taglio che praticheranno sarà orizzontale
o verticale.
Vorrei in sostanza sapere, costi a parte, se è vero che facendosi operare
tramite ssn la pancia cmq rimarrebbe con un brutto aspetto e con un taglio
da sterno a pube, ovvero si tralascia ogni aspetto estetico o, essendo cmq
un intervento sia funzionale che estetico, anche col ssn l’aspetto
estetico è curato?
grazie saluti

Gent.ma Marilù,
la diastasi è significativa ma non grave. Può rappresentare un rischio per
la comparsa di un’ernia addominale in futuro, dipende da vari fattori. Va
sicuramente controllata nel tempo.
Dal punto di vista clinico è una predisposizione ad una malattia vera e
propria, l’ernia. Allo stato attuale, il Suo è un difetto estetico almeno al
50%, se non di più. Per cui non avrebbe diritto ad essere coperta dal SSN.
Il discorso sul tipo di incisione è vero, nel senso che una ernia addominale
di medio-grande entità rende più complessa la riduzione di questa attraverso
un’incisione trasversa bassa, sopra il pube, per cui la via diretta con
incisione verticale è più semplice.
Nel caso Suo, le consiglierei un’addominoplastica estetica con sutura delle
guaine muscolari o qualcosa di più. Dovrei visitarLa e vedere la TAC per
essere sicuro di come correggere il problema funzionale.
Comunque, se Lei si ricoverasse in ospedale per il trattamento chirurgico
dell’ernia, i difetti estetici dell’addome (cute o grasso in eccesso) non
saranno considerati ai fini del risultato da raggiungere.
Se non fossi stato chiaro mandi pure un’altra mail e Le risponderò
nuovamente.
Sinceri saluti

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Medico estetico