Sesso in gravidanza

È possibile avere rapporti sessuali quando si è incinta? L'orgasmo può fare del male al bambino?Il sesso in gravidanza per molto tempo è stato un tabù, tuttavia oggi si ha una comprensione scientifica del fenomeno e si può affermare con sicurezza che la penetrazione e le altre pratiche sessuali nel corso di una gestazione (non a rischio) non presentano controindicazioni né per il feto e né per la madre.

Sesso in gravidanza

Sesso in gravidanza, sì o no? Le 5

Sesso in gravidanza, sì o no? Le 5 "situazioni tipo"

Durante la gravidanza gli sbalzi ormonali e i mutamenti del corpo possono portare un aumento o una diminuzione del desiderio sessuale. Per alcune coppie poi i cambiamenti, anche repentini, si verificano nel corso della stessa gravidanza.

Sesso orale nella donna in gravidanza

Buongiorno,sono Marika, ho 35 anni e sono incinta di 20 settimane della terza gravidanza, ma ho già ho 3 figli perché la seconda è stata gemellare. Ho sempre praticato con mio marito sesso orale per entrambi, ma oggi ho letto che potrebbe essere pericoloso per la donna e il bambino se viene soffiata aria in vagina, perchè potrebbe causare embolia, ma nessuno mai mi ha informata di una tale cosa. Spero che sia una bufala. Cosa mi dice lei in merito? Devo preoccuparmi o stare tranquilla? Grazie in anticipo per la risposta

Zia e cugina di mio marito sordomute. Esiste la possibilità che la sordità sia legata al sesso femminile?

Salve,ho un dubbio che mi tartassa e volevo sapere qualche informazione da lei. Mio marito ha una zia e una cugina di primo grado, parenti tra loro, che sono sordomute. Ci sono in famiglia anche un'altra zia e un'altra cugina sane, però è possibile che questa tara sia riferita solo al sesso femminile? Noto che nei maschi questa cosa non c'è. Ho già un figlio, ma è maschio e sta bene, per fortuna. I nonni di mio marito, nonché i genitori della zia in questione erano cugini di primo grado.Stiamo valutando una seconda gravidanza, desidererei una femminuccia, ma la paura che possa avere problemi di sordità mi spaventa. Inoltre, è possibile tramite qualche esame da fare in gravidanza, sapere se c'è veramente qualche possibilità di ciò? Se sì, quale?

Translucenza e focus iperecogeno del ventricolo sinistro

Salve,sono qui perché avrei bisogno di alcune informazioni più dettagliate sul mio bambino.Ho 20 anni e adesso sono a 20 settimane (ultimo ciclo 16/12/15). A 13+5 ho eseguito la translucenza nucale con risultato 2,7. Nei limiti tecnici dell’esame hanno scritto spessore del pannicolo adiposo e posizione fetale. L’osso nasale è stato visualizzato e il CRL era di 68. Il battito era di 146.Ho eseguito anche il bitest con 1/1095 corretto poi a 1/506. Il MoM era 1,590. Per questa Nt a 2,7 mi hanno fatto fare una morfologica precoce a 17+5. Risultati: Biometria compatibile con epoca gestazionale, Placenta anteriore normoinserita, Liquido amniotico nella norma, Sesso maschile.Hanno inoltre aggiunto: Si segnala focus iperecogeno del ventricolo sinistro del cuore. Non visualizzate anomalie morfologiche evidenziabili con gli US in quest’epoca gestazionale.Volevo sapere se dovevo preoccuparmi oppure stare tranquilla. Ho rifiutato l’amniocentesi…

Anestesia spinale e spondilolistesi

Buongiorno dottore, a causa di una spondilolistesi L5-S1, di grado rilevante e non stabilizzata, il mio ginecologo ha richiesto, sotto consiglio del medico Fisiatra che mi ha in cura, un parto con taglio cesareo elettivo. Alla visita con il medico anestesista, ho portato con me anche la cartella con tutti gli esami diagnostici (rmn, rx, proiezione 3D...) della colonna in mio possesso, al fine di poter fare le necessarie valutazioni utili all'intervento. Le rivolgo alcune domande: 1. È corretto che il medico non li abbia nemmeno voluti vedere? 2. Può un certificato del Fisiatra nel quale indichi che non ci sono controindicazioni ortopediche all'anestesia spinale? 3. È corretto che il Fisiatra mi dica che questa è una valutazione dell'anestesista? 4. È corretto che, confidenzialmente l'anestesista mi abbia detto che sarebbe meglio la spinale, ma sulla cartella abbia scritto LA PAZIENTE preferirebbe l'anestesia spinale? 5.Ci sono davvero controindicazioni a questo tipo di anestesia in caso di spondilolistesi (parliamo di III/IV grado L5-S1, ma la spinale verrebbe eseguita tra L3-L4 o tra L2-L3)? 6. È possibile che tutta questa confusione ricada su di me alla 37a settimana di gravidanza e che non ho effettuato studi di medicina? Faccio presente che l'ospedale dove andrò a partorire è in eccellenza a Milano riguardo le nascite. La ringrazio in anticipo per la risposta, e mi scuso se dal tono sono stata un po' polemica, ma forse causa anche ormoni non so davvero cosa fare...

Sesso in gravidanza, si può?

Buongiorno, la mia ragazza si trova a 12+4 settimane di gravidanza, si possono avere rapporti sessuali o è rischioso? Abbiamo fatto l'eco due giorni fa e va tutto bene, senza alcun problema, Quello che volevo chiedere è se c'è rischio per il bambino o altro ad avere rapporti ed eiaculazioni, consiglio? Farlo protetto? Non farlo? Fare tutto secondo natura? Grazie anticipatamente

Ritardo e norlevo

Buonasera, volevo delle informazioni sul mio problema. Lo scorso mese ho fatto sesso non protetto con il mio ragazzo. Lui ha usato il metodo del coito interrotto, ma io avendo sempre paura dopo 22 ore sono andata a prendere la pillola del giorno dopo. Tutto questo é successo il 14 dicembre dopo che il ciclo mi era finito il 12, quindi la mia fertilità era quasi nulla. Dopo 5 giorni mi é tornato il ciclo o semplicemente delle perdite. Il 7/8 gennaio mi doveva tornare il ciclo ma non mi é tornato, sarà perché la pillola me lo ha anticipato 3 settimane e quindi questo mese non mi verrà, oppure mi verrà più tardi in corrispondenza del ciclo dopo la pillola. Inizio a sentire alcuni dolori che non sono quelli classici del ciclo ma altri dolori, ed ho paura di una gravidanza indesiderata. Sapete darmi una risposta a tutto ciò? Grazie in anticipo!

Possibile gravidanza

Mi scusi se la disturbo con una domanda banale, ma che nel mio stato attuale di ansia, spera di avere una risposta. Negli ultimi mesi ho iniziato una relazione non stabile, ma sessualmente molto attiva. In questi mesi, ho avuto regolare mestruazioni, intendo di giorni di arrivo che di durata (max 3 giorni).Seguo abbastanza con attenzione il discorso ovulazione, quest'ultimo mese mi pare di aver visto muco solo un giorno intorno al 21/09. Secondo i miei calcoli, essendo sempre stato abbastanza puntuale, come le dicevo, il ciclo negli ultimi mesi dovrebbe arrivarmi il 01/10 (l'ultima mestruazione l'ho avuta 02/09). Ad oggi non ho nessun segno sintomi di arrivo (non che io ne abbia sempre), ma provo un fastidio alle ovaie, un vero e proprio dolore, come se qualcuno dall'interno tirasse (che cmq con gli ultimi rapporti si intensificano, cioè provo dolore); ovviamente le mie ansie sono dovute al fatto che pratico sesso con coito interrotto. Stamane con le prime urine ho fatto un test di gravidanza risultato negativo, ma questo dolore alle ovaie leggo da internet può cmq essere segno di gravidanza e/o addirittura gravidanza extrauterina. Ho 40 anni, faccio sport, non sono sposata, peso 48 kg (un kilo messo nell'ultimo mese). Spero di ricevere una sua risposta. Grazie

Idrope fetale non immune: potrebbe ricapitare?

Buonasera, la mia bambina mi ha lasciata a 21+3 a causa di un’idrope fetale estesa. Abbiamo eseguito cariotipo molecolare ed è uscito cariotipo molecolare normale. Riporto: È stato eseguito lo studio molecolare mediante co-amplificazione con PCR di quindici polimorfismi tetranucleotici (tandem repeat) dei seguenti loci: D8S1179, D21S11, D16S539, D2S1338, D19S433, D18S51, D3S1358, vWa, FGA, TH01, TPOX, CSF1P0, D5S818, D13S317, D7S820 è un segmento del gene dell’amelogenina che genera due segmenti di lunghezza differente a seconda che il gene si trovi sul cromosoma X o cromosoma Y. I risultati ottenuti dal dna estratto da sangue fetali sono stati confrontati con quelli ottenuti da DNA estratto da un prelievo periferico della signora e amplificato con le stesse condizioni. Risultato dell'analisi: L’analisi eseguita non ha evidenziato contaminazione materna nel campione analizzato. Di seguito le riporto anche il risultato autoptico: materiale inviato a-placenta b-feto descrizione mcroscopica A- placenta di cm 12x11, 5x4 del peso di grammi 309,5 con funicolo ad inserzione centrale di cm 22 di lunghezza, con 3 vasi, membrane indenni,cotiledoni privi di alterazioni di rilievo. B- feto femminile del peso di gr 578, della lunghezza cranio--tallone di cm 24, cute di colorito rossastro, grado di macerazione 1. presenza di cordone ombelicale residuo di cm 6 di lunghezza e di cm 0,8 di diametro massimo. si osservano inoltre: edema marcato generalizzato, naso lievemente schiacciato, lieve impianto basso dei padiglioni auricolari. arti superiori ed inferiori normoconformati, con mani e piedi con 5 dita normoconformate (singola plica palmare) all'apertura della cavità toracica gli organi appaiono normositi e normoconformati. All’apertura della cavità addominale gli organi appaiono normositi e normoconformati. All’apertura del cranio l’encefalo è quasi totalmente colliquato. Si effettua valutazione morformetrica del feto organi interni: encefalo gr 18 polmoni gr 6,5 cuore gr 2,3 fegato gr 26 reni gr 3,4 surreni gr 2,4 milza gr 0,5 timo gr 0,6 reperi a1-3 disco coriale a4 membrane a5 funicolo b1-11 parenchimi fetali DIAGNOSI a) sezioni di parenchima placentare con villi coriali del 2 trimestre con lieve incremento delle cellule di kupffer e dei nodi sinciziali come da ipossia cronica lieve. si osservano focali depositi di fibrina perivillosa e deciduite cronica. Amnios con modificazioni istologiche coerenti con un’età gestazionale inferiore alle 36 settimane cordone ombelicale trivasale con focale reazione infiammatoria acuta dei vasi fetali. B) feto con organi genitali interni femminili in cui si osservano edema e congestione ematica pluriviscerale, pseudocisti surrenaliche, microfocolai di broncopolmonite acuta. Si segnala marcata autolisi pluriviscerali. Conclusioni: feto di sesso femminile con dati antropometrici ai limiti superiori per l’eta gestazionale riferita con marcato edema pluriviscerale. Il medico che mi ha seguita lo definisce una cosa del tutto casuale e che non capiterà in una seconda gravidanza. Posso chiedere lei cosa ne pensa? La ringrazio.

Ciste addome inferiore dx feto femmina 20 settimane

Gentili Dottori, sono in cerca di risposte e di aiuti... oggi ho fatto eco morfologica, tutto in ordine tranne formazione anecogena di 8 mm in addome inferiore dx in feto di sesso femminile... sono disperata, cosa potrebbe essere? Ho 31 anni, terza gravidanza, test integrato negativo.

Medico Risponde - Ginecologo

Sono a rischio di gravidanza?

Ho fatto sesso il 2 giorno di ciclo per due volte di seguito dopo mi si è bloccato. Potrei essere incinta ???? Questo il 3 gennaio poi l’8, 9 e 10 gennaio lo abbiamo rifatto sempre 2 volte al giorno, ma con preservativo, e oggi alle 14 circa ho preso la pillola del giorno dopo. Mi spiega se sono a rischio di gravidanza????

risponde

Medico Risponde - Infettivologo

Enterococcus faecium e allergia alle penicilline

Buongiorno, sono una ragazza di 24 anni, 1 anno fa sono stata ricoverata 3 giorni in quanto allergica alle penicilline, preso augmentin per il dente del giudizio, quando sono ritornata a casa mi faceva molto male a urinare così ho fatto un tampone vaginale ed era risultato un enterococcus faecalis, non potendo curarmi con penicilline mi hanno prescritto ovuli, ho rifatto il tampone ed è risultato streptococcus agalactiae e dall'antibiogramma la ginecologa mi ha prescritto levofloxacina x 5 gg ogni 12 ore, quelle da 250 ml, rifaccio il tampone vaginale e adesso ho enterococcus faecium dall'antibiogramma risulta resistente a eritromicina e sensibile solo a penicilline quindi la ginecologa non mi ha dato cura, dicendo che se non avevo male non era niente di serio (perché adesso i dolori sono spariti). Ora mi sto "curando" con prodotti naturali, sto cercando di prendere qualcosa che mi aumenti le difese immunitarie, e sto prendendo un olio omeopatico che si chiama "tea three oil", e prendo fermenti dicloflorelle e faccio lavande vaginali 1 volta al mese con questo olio. Ora so bene che non mi aiuterà a sconfiggere del tutto perché non è proprio un medicinale, ma voglio vedere se può aiutare il mio organismo a sconfiggerlo. Le mie domande sono queste: 1 da quando l'ho scoperto, ho rapporti protetti, ma volevo sapere se anche con il sesso orale posso contagiare il mio partner e viceversa, lui ha fatto solo l'urinocoltura dove non è risultato niente, non vuole fare un tampone uretrale perché ha paura gli faccia male dato che dice di non avere sintomi, quindi vorrei sapere nel caso in cui glielo avessi attaccato e io riesca a guarire, poi con il sesso orale rischio di riprendermelo? E volevo sapere ma se una persona rischiasse di avere poi problemi più seri, o se un domani volessi una gravidanza (che ho letto che prima ti fanno fare la terapia antibiotica per non infettare il figlio), e l'unica cura possibile è con penicilline, chi è allergico è "condannato" che non si può fare niente o c'è un modo x poterle prendere? Se ha una cura migliore da propormi la ascolto volentieri. La ringrazio molto.