Rigurgito del Neonato

Il rigurgito nel neonato consiste della fuoriuscita di latte misto a saliva dalla bocca del neonato. Si tratta di un evento comune nel corso dell’allattamento, il quale si verifica soprattutto durante la poppata o in fase digestiva, nelle ore successive.Il rigurgito nella maggior parte dei bebè si risolve spontaneamente fra il compimento del primo anno di vita e i 18 mesi, non è raro -perciò- che si verifichi anche contestualmente allo svezzamento.

Rigurgito del Neonato
Rigurgito del Neonato

Coliche e svezzamento

Buongiorno. Mio figlio ha poco più di tre mesi e soffre di coliche ripetute e incessanti e di stitichezza. Per le coliche, su consiglio del pediatra, siamo passati ad alginor, mentre per la stitichezza ogni 48/72 ore facciamo un microclisma. Il bambino è nato alla 37a settimana con parto indotto per colestasi gravidica e pesava già 3 kg. e 400 grammi. Ora a 3 mesi e 10 gg. pesa già 7 kg e 200 gr. Il pediatra mi ha consigliato di svezzarlo per provare a vedere se stitichezza e coliche si attenuassero. La pappa a mezzogiorno consiste in 160 gr di brodo vegetale, due cucchiaini di mais e tapioca, mezzo liofilizzato di carne bianca, un pizzico di parmigiano e un goccio di olio. Andiamo avanti così da una settimana, ma coliche e stitichezza non sono migliorate. L'unico miglioramento è il rigurgito che ha solo con latte ma non con la pappa. Oltre alla pappa fa tre poppate miste (seno e artificiale di 150 ml.). Prima dell'introduzione della pappa, le poppate erano 5 x 150ml. Mi chiedo, visto il dolce peso e l'assenza di miglioramenti, ha senso continuare lo svezzamento? Inoltre, visto che mio figlio sta sempre male quasi ogni giorno per tante ore (mai la notte...) non è il caso di fare esami più approfonditi? Grazie mille.

Gravidanza e hpv basso rischio

Gent.mi dottori, ho effettuato due test di gravidanza risultati entrambi positivi, e secondo i miei calcoli sarei incinta da 7 settimane circa. Questa è la mia seconda gravidanza (IVG esattamente 10 anni fa) e sto informandomi su quale tipo di struttura pubblica affidarmi e a quale ginecologo fare riferimento. La settimana prossima farò tutti gli esami del sangue e delle urine prescritti dal mio medico di base. In attesa di recarmi presso un laboratorio di analisi vorrei porvi dei quesiti per cercare di fare chiarezza e avere qualche consiglio. Circa un anno e mezzo fa, dopo pap-test e tipizzazione Hpv, ho prontamente bruciato, tramite acido condiline, molti condilomi in zona vulvare (hpv basso rischio). Per pochi mesi ho sperato di aver risolto il problema, purtroppo però i condilomi si sono ripresentati (al tatto li sento). Ad oggi mi chiedo: ci sono rischi per il feto? Ci sono ulteriori esami, oltre quelli classici di routine, da dover fare? È previsto un taglio cesareo? Vi disturbo ancora con un'altra domanda: ho un prolasso della valvola mitrale (senza rigurgito) che rischi ci sono se ci sono? In attesa di Vostre risposte, Vi ringrazio infinitamente e spero che... stavolta andrà tutto bene!

Si sta avvicinando il parto: i sintomi

Salve dottoressa, mi chiamo Ramona, sono in età gestazionale 38+3. Nell’ultima parte della gravidanza ho riscontrato dei piccoli fastidi. Dalla 29.ma settimana sono stata ricoverata per minacce di parto pretermine con conseguente riduzione del collo dell’utero e apertura pari a un cm e mezzo. Comunque con la cura di vasosuprina pare che la mia meta sia quasi terminata a parte il fatto che proprio ora che sono arrivata quasi al traguardo, mi è comparso un problema di infiammazione gengivale con pus e rossore e la comparsa del dente del giudizio che mi ha causato gonfiore ghiandolare e dolore all’orecchio sinistro. Il mio ginecologo mi ha prescritto l’amplital per disinfiammare il tutto e sono due giorni che lo assumo. Ora dall’altra sera mi è capitato un fatto strano: vado spesso in bagno a defecare e fare aria, mangio poco e ho una nausea pazzesca, tanto che se addirittura spazzolo i denti ho un rigurgito salivare che viene dallo stomaco, vado anche spesso a urinare, ho delle perdite di muco, occhi lucidi e poco appetito. La mia domanda è dal momento che la mia bimba si muove tanto e mi contrae l’addome e ho pure mal di schiena e costole, mi chiedevo se questi sintomi appena descritti sono legati alla gravidanza e quindi all’avvicinarsi del parto oppure dall’assunzione dell’antibiotico in questione.

Mamma cerca aiuto!

Buonasera, sono una ragazza di 24 anni, e sto alla 25° settimana di gravidanza. Le scrivo perché nella 22° sett. ho fatto la morfologica ed è stato diagnosticato al bambino: (vede nella sezione reni): una dilatazione cistica della pelvi renale sx pielectasia, e cerco di documentarmi su i forum delle altre madre per sapere. Spero che non è niente di grave, le chiedo un enorme piacere, un consulto dei miei risultati effettuati fino ad oggi, con il duo test e il tri test.(Morfologica: questi sono i risultati: D.B.P: 52, 0 mm; D.F.O: 72,9 m; D.B.O: 36,1 m; C.C: 200,8m; C.A: 189,4m; Femore: 37,3m; Omero:35,7mCommento: ULN:33,1 m; RAD:30,6m; TIB:33,4m; FIB:31,4m.Esame Morfo-strutturale: Estremità cefalica e rachide: D.T.C: 23,0m; trigono: 5,5m; cisterna magna: 6,9m; orbite: visualizzate; D.B.O: 36,1m; colonna vertebrale visualizzata, bocca visualizzata.Cuore: attività: visualizzata - 4 camere: visualizzata - situs: regolare; regolari le connessioni ventricolo arterioso e atrio ventricolari. Setto interventricolare apparentemente integro.Addome: stomaco: visualizzato; reni: visualizzati; vescica: visualizzata; parete addominale: visualizzata. Presenza di dilatazione cistica della pelvi renale sinistra 5,0mm (pielectasia) il cui significato come segno (soft marker)di cromosopatia.Cordone ombelicale con n.3 vasi: arti superiori: visualizzati; arti inferiori: visualizzati; estremità: visualizzata.Osservazioni:sesso MaschileArteria uterina dx: P.I:0,58 - R.I.:0,42 - ARTERIA UTERINA SX:P.I.:0,62 - R.I:0,41.Flussimetria nella norma.Poi questi sono i risultati dello SCA-TEST effettuati con il duo-test:Ecografia:translucenza nucleare:1,20mOsso nasale:presente; rigurgito della tricuspide:assente.Analiti:free bhCG:15,10 nl/ml - PAPP-A:2,86 mIU/ml.Mentre questi sono i risultati del tre-test:rischio individuale:per la sind.di down in base all'età:0.07% - 1:1404rischio indiv.:per la s.di down AFP: 0,00% - 1:9999rischio indiv.:per la s.di down AFP+età:0,05% - 1:2020rischio ind.:per la s.di down HCG:

Pielectasia

Gentile dottore, sono una ragazza di 24 anni, e sto alla 22° settimana di gravidanza, le scrivo perché da venerdì non mi do pace, ho fatto la morfologica ed è stato diagnosticato al bambino: vede nella sezione reni: una dilatazione cistica della pelvi renale sx pielectasia, e da venerdì che mi documento su i forum delle altre madre per sapere. Spero che non è niente di grave le chiedo un enorme piacere un consulto dei miei risultati effettuati fino ad oggi, con il duo test e il tre test.(Morfologica: questi sono i risultati: D.B.P: 52,0mm; D.F.O: 72,9 m; D.B.O: 36,1 m; C.C: 200,8m; C.A: 189,4m; Femore: 37,3m; Omero: 35,7mCommento: ULN: 33,1 m; RAD: 30,6m; TIB: 33,4m; FIB: 31,4m.Esame Morfo-strutturaleEstremità cefalica e rachide: D.T.C:23,0m; trigono:5,5m; cisterna magna:6,9m;orbite:visualizzate; D.B.O:36,1m; colonna vertebrale visualizzata,bocca visualizzata.Cuore: attività: visualizzata - 4 camere : visualizzata - situs :regolare; regolari le connessioni ventricolo arterioso e atrio ventricolari. setto interventricolare apparentemente integro.Addome: stomaco : visualizzato; reni: visualizzati; vescica: visualizzata; parete addominale: visualizzata. Presenza di dilatazione cistica della pelvi renale sinistra 5,0 mm (pielectasia) il cui significato come segno (soft marker) di cromosopatia.Cordone ombelicale con n.3 vasi: arti superiori :visualizzati; arti inferiori: visualizzati; estremità:visualizzata.Osservazioni:sesso MaschileArteria uterina dx: P.I:0,58 - R.I.:0,42 - ARTERIA UTERINA SX:P.I.:0,62 - R.I:0,41.Flussimetria nella norma.Poi questi sono i risultati dello SCA-TEST effettuati con il duo-test:Ecografia:translucenza nucleare:1,20mOsso nasale:presente; rigurgito della tricuspide:assente.Analiti:free bhCG:15,10 nl/ml - PAPP-A:2,86 mIU/ml.Mentre questi sono i risultati del tre-test:rischio individuale:per la sind.di down in base all'età:0.07% - 1:1404rischio indiv.: per la s.di down AFP: 0,00% - 1:9999rischio indiv.: per la s.di down AFP+età:0,05% - 1:2020rischio ind.: per la s.di down HCG:

Ecografia TV

Gentile Dottore, ho subito un IVG 20 giorni fa alla 9 settimana +2 e,avendo un prolasso mitralico con rigurgito, mi sono stati somministratifarmaci antibiotici prima dell'intervento, come da protocollo.La sera stessa dell'intervento in anestesia totale ho preso due pastiglie diMethergin come mi è stato detto, ma sono stata malissimo (fibrillazione eangina pectoris per diverse ore) e quindi non ne ho più prese.Il fatto di avere ancora perdite ematiche (lievi, ma di colore marroncino)dopo quasi 3 settimane è normale? È perché non ho assunto il Methergin?Dall'ecografia TV eseguita prima della dimissione l'utero è risultato vuotoe l'esame istologico negativo.La ringrazio per l'attenzione. Cordiali saluti

Proprio quando non c'è l'aspettavamo mia moglie è rimasta incinta…

Dopo tanto sperare e tanto combattere, attraverso IUI e altre pratiche di PMA nel mese in cui il Ginecologo ha fatto "riposare" mia moglie e di conseguenza la nostra mente era sgombra da pensieri "mirati", beh proprio quando non c'è l'aspettavamo mia moglie è rimasta incinta.Dopo qualche gg però ha avuto una minaccia di aborto, perché senza speranza aveva incominciato a fare i superlavori di pulizia domestica. Il suo ginecologo le ha prescritto riposo assoluto e una marea di farmaci: (Bifolin - Gravid - Aspirinetta - Mag 2 - Deltacortene - Dufaston e prontogest sostituite dopo una settimana da Lentogest ogni 3 gg).Da quando è a risposo tutto sembra normale: presenza di battito cardiaco all'inizio della 5a settimana, disturbi allo stomaco, nausea, senso di rigurgito e sopratutto rutti!!! È normale??? Le chiedo questo perché so per sentito dire che la maggior parte di questi medicinali deve essere assunta per l'intera gravidanza. Non può dar fastidio allo stomaco???Ora mia moglie è alla 7+5 sett., la minaccia era alla 5+1 sett. Può filar tutto liscio????Questa è la sua seconda gravidanza, la prima si è conclusa con un aborto precoce che il Gine non ha saputo spiegare dopo innumerevoli esami.La ringrazio per le sue pronte risposte che fino ad adesso mi hanno aiutato a vincere momenti di sconforto e capire meglio il linguaggio del Ginecologo.Buon lavoro

Soffro di noiosissime tachicardie…

Salve Dott. Annona, sono una sua assidua lettrice, già con la mia primagravidanza ho fatto uso di questo meraviglioso sito che mi harassicurato su tanti dubbi. Ora sono alla mia seconda gravidanza, sonoalla 9 settimana. Soffro di noiosissime tachicardie. Mi spaventano xchèho il timore che possano danneggiare il feto e me al momento del parto(visto che dovrò fare il cesareo). Mi hanno detto che nel primotrimestre può essere comune visto che l'HCG in circolo porta variscompensi. Lei ritiene che questo disturbo possa dipendere anche da unlieve prolasso e rigurgito della valvola mitralica di cui soffro? Sonomolto spaventata le confesso che sono un tipo molto ansioso e...ipocondriaco e anche prima della gravidanza ne soffrivo, ma non inmaniera così assidua. La ringrazio anticipatamente e la prego vivamentedi rispondermi. Grazie

Intolleranza alle proteine del latte vaccino o reflusso?

Gentili dottori, è la seconda volta che vi pongo questa domanda, ma vedo che non state dando altre risposte. Seguo la vostra rubrica da quando sono in gravidanza ed ho trovato molte risposte ai miei dubbi. Ora pongo un quesito al pediatra: sono mamma di una bellissima bambina (lo dicono tutti), è nata il 26/10/2005 con t.c. a termine perché si è bloccata la crescita nell'ultimo mese di gravidanza. La bimba pesava kg. 2860, lunghezza cm. 50,8 alla dimissione dopo 3gg il calo fisiologico l'ha portata a pesare kg. 2490, l'allattavo al seno, lei succhiava, poi ho capito si addormentava esausta e non per sazietà. Ad oggi (03/02/2006) il peso è giunto a kg. 5100 e lunga cm. 58. Per tutto questo tempo è stato un susseguirsi di cambi di latte per frequenti rigurgiti, qualche episodio di vomito, pianto prima - durante - dopo la poppata, contorsioni del corpo il tutto facendo pensare ad esofagite da reflusso trattata anche con il gaviscon che la fatta vomitare per due gg. La sua alimentazione è stata con NIDINA1 liquido, poi in polvere (dopo il fattaccio....) prima senza nulla poi con l'addensante, crema di riso che non digeriva, poi il NIDINA1 CONFORT in polvere che sembrava aver risolto il problema in parte visto che il rigurgito c'era ancora, ed ora da 3gg siamo di nuovo con il pianto p-d-d ed i pasti invece di farli da 150cc siamo tornati a 70-90cc. La pediatra (tra I due nidina) ha anche pensato ad intolleranza al latte ed ha tentato di farle dare il miltina ipo 1 ma la bimba non si saziava ed è stata una giornata a piangere. Questa volta abbiamo fatto di testa nostra (io e mio marito) e abbiamo cambiato latte passando al PLASMON PRIMI GIORNI 1 con 1 cucchiaino di biscotto granulato plasmon, sembra che il rigurgito sia scomparso per incanto dopo 3 pasti c'è solo il pianto iniziale ma dopo che lo ha assaggiato fa tutta una ciucciata fino a 150-180cc. Ho provato ad accennare alla pediatra l'eventualità di cominciare con qualcosa di più solido perché la bimba sembra gradire molto prendere le cose dal cucchiaino ma ci ha risposto che lo svezzamento comincerà dopo il 5 mese. Può aiutarci a capire cosa sta succedendo alla bimba, visto che non sembra vi sia soluzione? So che il discorso è un po’ contorto, ma non sapevo come spiegarle il tutto in poche righe. Possibile che dobbiamo pensarci noi a risolvere i problemi?La ringrazio per la sua risposta.

Possibile reflusso gastro-esofageo!

Sono la mamma di un bimbo di 9 mesi che pesa 10,08 e haun'altezza di75cm. Il mio bambino nel corso della sua vita ha già contratto 4 otiti,unafaringite, una bronchite, curate con antibiotici per lo più edantinfiammatori. Stanca di questa situazione ho contattato un pediatranuovo che ha diagnosticato un possibile reflusso gastro-esofageo chedeterminerebbe il ristagno degli acidi e quindi le infezioni di cuisopra:ha consigliato un latte antirigurgito e il Ranidil per 12 settimane. Ilbambino spesso rigurgita e soffre di disturbi del sonno si sveglia anche8volte per notte. So che è difficile esprimere un parere senza conoscerealtri dati, ma le chiedo si sente di abbracciare la tesi del pediatra dameinterpellato?

Medico Risponde - Genetista

Medio rigurgito della valvola mitralica

In concomitanza con la gravidanza, mi è stata riscontrata una cardiopatia ipocinetica con contrattilità ventricolare sin di poco inferiore alla norma. Adesso sono in cura con digitali e betabloccanti. Ora sono al 7 mese e dall'ecg di controllo mensile si è evinto un medio rigurgito della valvola mitralica: mi dicono sia normale in gravidanza: è vero?

risponde

Medico Risponde - Genetista

Ho qualche problemuccio!

Egregio Dottore, io e mio marito stiamo pensando ad avere un figlioma io ho qualche problemuccio e vorrei sapere se ci saranno dei problemi peril bimbo: soffro di colite ulcerosa da 10 anni (io ho 27 anni e mio marito 28), ho un gozzo multinodulare ma i valori tiroidei sono tutti sulla norma, soffro di un prolasso della valvola mitralica con un minimo rigurgito, ho un'ovaia multifollicolare con cisti nell'ovaio dx, in passato ho avuto amenorrea, ma ora il ciclo si è regolarizzato e con la colite ulcerosa sto bene, è x questo che volevo un bambino adesso, però vorrei sapere se devo fare degli esami particolari prima di provare ad averlo. La ringrazio anticipatamente

risponde