Prurito Intimo (prurito vaginale)

Il prurito intimo, nelle donne, si manifesta come una fastidiosa sensazione di bruciore e formicolio localizzata nei genitali.Si parla di "prurito esterno" nel caso in cui questo interessi la vulva -ovvero le piccole e grandi labbra, il clitoride e l'orifizio urinario- mentre viene detto "prurito intimo interno" quando riguarda la vagina, ovvero il tratto che unisce il collo dell'utero ai genitali esterni.

Prurito Intimo (prurito vaginale)
Prurito Intimo (prurito vaginale)

Urinocoltura: cos'è e a cosa serve

Urinocoltura: cos'è e a cosa serve

L'urinocoltura è un esame delle urine utilizzato per accertare lo sviluppo di batteri che possono essere responsabili di infezioni delle vie urinarie, ed è particolarmente importante durante una gravidanza.

Fastidioso prurito intimo

Salve,ho 26 anni, ad aprile 2015 ho partorito e a gennaio 2016 mi è ritornato il ciclo ed insieme a lui anche un fastidioso prurito intimo. Quando mi lavo sembra di toccare brufoli, ho provato di tutto, dal chilly al sapone di casa, ai lavaggi con bicarbonato e camomilla ma niente, l'unico problema è che ancora allatto e non so più che fare. Grazie in anticipo per la risposta.

Clamidia in gravidanza, cos'è e quali sono i rischi

Clamidia in gravidanza, cos'è e quali sono i rischi

La clamidia è un'infezione a trasmissione sessuale tra i più frequenti: i rischi di infezione neonatale, diagnosi, prevenzione e cura.

Posso avere rapporti sessuali nonostante l'infezione?

Buongiorno, la ginecologa mi ha detto di avere un'infiammazione dopo aver eseguito il tampone. Poiché ho accusato prurito intimo e perdite bianche tipo filamenti, ho chiesto se era candida, ma devo richiamare per accertarmi. Comunque sia mi ha detto che posso avere rapporti perché non contagiosa. E vorrei un suo parere perché leggo ovunque invece che è rischioso avere rapporti!! Lei dice che l’infezione non è grave. Come mi devo comportare??

Vaginite, candita o altro......

Prurito intimo, bruciore, odori sgradevoli, perdite come ricotta... Cosa può essere? Qual è la cura? Grazie mille anticipatamente, perché non ce la faccio più...

Vulvovaginite

Salve, ho bisogno di aiuto. Tutto è cominciato quando ho dovuto sospendere la pillola per dei noduli al seno. Le ginecologa ha sbagliato a prescrivermi i farmaci: invece delle Chirofol, ovvero degli integratori per "regolarizzarmi", mi ha prescritto le Bassado, antimicotici molto forti per la candida. Dopo più di un mese di cura stavo male, solo in quel momento si è resa conto dell'errore e mi ha prescritto le Chirofol. Al ciclo di settembre però è nato un nuovo problema: un fastidioso prurito intimo. Andando da lei mi è stata prescritta una crema che ha fatto subito effetto ma, appena finita la cura il fastidio è ricominciato e la crema non faceva più effetto. Si è deciso dunque di fare l’analisi del tampone che però è risultato negativo a tutto! Il problema però persisteva e peggiorava, dunque ho deciso di andare da una dermatologa, la quale mi ha prescritto una cura per la vulvite. Alla fine della cura però si sono presentati altri sintomi quali perdite e mi ha prescritto una cura per la vulvovaginite. Sono all'ultima settimana di cura ed ho provato dopo mesi ad avere un rapporto con il mio ragazzo. Risultato? Penetrazione molto difficile e fastidiosa, piccole perdite di sangue alla fine del rapporto per un giorno, e secondo il mio ragazzo il mio punto g è gonfio. In effetti mi sento del tutto scombussolata all'interno. Mai avuto perdite di sangue per un rapporto ne fastidi. Dipende tutto dalla vulvovaginite? Cosa devo fare? Sabato finisco la cura e non voglio più rischiare di avere tanti problemi durante un rapporto con il mio ragazzo, poiché per qualche giorno ho fastidi. Aiutatemi!

Prurito intimo

Buongiorno dottore, da qualche giorno ho un forte prurito intimo e gonfiore. In questa settimana ho avuto molti rapporti sessuali non protetti con il mio ragazzo... può essere questa la causa dei miei problemi? E per alleviare il dolore potrei applicare una crema all’arnica? Ho provato già a lavarmi con il bicarbonato come molti suggerivano. La ringrazio molto attendo sue risposte.

Prurito intimo e 1° visita

Salve, questa è per me la prima gravidanza, avrei bisogno di 2 risposte-consigli. Ho prenotato la 1° visita dal ginecologo, tra qualche settimana, perchè per il medico che vorrei non c'è posto prima, sarà già passata la 12 settimana, nel frattempo ho già fatto esami del sangue ed ecografia, mi consiglia di anticipare o se non ho problemi posso aspettare come mi è stato detto? Secondo, in questi giorni sto soffrendo di un forte prurito intimo, è una cosa che mi succede spesso, quindi non penso sia nulla di grave, sto usando vasigil per calmare un po’, ma non so se sbaglio. Grazie.

Come mai questo ritardo, il prurito e il non riuscire a restare incinta?

Gent.mo Dottore, ho 26 anni. Fino a circa 6 mesi fa e per 13 anni ho sempre avuto un ciclo regolare, ogni 29 giorni, ogni anno per un solo mese all'anno in corrispondenza del cambio stagionale estivo mi si verifica un ritardo... ho da sempre un ciclo abbondante, dalla durata di 7 giorni e doloroso solo il primo giorno. 10 mesi fa mi sono sposata e da circa 6 mesi stiamo provando ad avere un bambino, da quando ho rapporti non protetti, completi, quindi da 6 mesi, oltre a non riscontrare gravidanza, ho perduto la regolarità del mio ciclo, sono 6 mesi che anziché i soliti 29 giorni mi vengono dopo 31, 33 giorni! inoltre in occasione dell'arrivo del ciclo ho un prurito intimo anogenitale abbastanza intenso che poi scompare dopo l'arrivo del ciclo. Prima del matrimonio non ho mai avuto rapporti completi e quindi il periodo ovulatorio per me è sempre stato abbastanza riconoscibile grazie al muco e ai sintomi palesi ma da quando ho rapporti completi non protetti non so distinguere il muco dal liquido seminale. Mia madre è morta di tumore alle ovaie.. e io ho sempre molta paura. Presto cercherò di rivolgermi ad uno specialista ma intanto le chiedo comunque un parere su come mai questo ritardo, il prurito e il non riuscire a restare incinta. La ringrazio anticipatamente

Prurito vaginale ma tampone negativo

Buongiorno dottore,sono all'ottava settimana di gravidanza e ormai da tre settimane soffro di un fastidioso prurito intimo, solo esterno alle piccole labbra. Ho anche delle perdite gialline non maleodoranti. Il prurito mi viene per lo più di sera. Inizialmente la mia ginecologa mi ha dato il GynoCanesten ma dopo una settimana non è passato. Ho fatto il tampone e risulta negativo, lactobacilli presenti, leucociti "parecchi", flora normale, citolisi evidente. Non so più cosa fare, ora farò un tampone per la Clamidia, ma nel frattempo come curo il prurito? Mi lavo 2 volte al giorno con Gyno Canesten Intima e la sera metto calendula. Solo slip bianchi di cotone e niente rapporti sessuali perché dopo sto peggio... La prego di darmi un consiglio!Grazie

Medico Risponde - Infettivologo

Prurito intimo dopo assunzione antibiotico

Buongiorno, sono una ragazza di 28 anni, ho già una bambina di 3 anni e mezzo ed ora sono incinta di 16 settimane, dall'ultima analisi sulle urine è risultata l'urinocoltura positiva allo streptococcus viridans cb:500.000/ml, e il mio ginecologo mi ha data da fare 6 punture intramuscolo di GLAZIDIM, precisando che io non avevo sintomi di questa infezione, ma dopo 5 punture ho iniziato ad avvertire prurito e un leggero bruciore nelle parti intime. Mi devo preoccupare maggiormente oppure può essere una razione all'antibiotico? Grazie

Medico Risponde - Infettivologo

Perdite stranissime

Ho le verruche sotto i piedi e su una mano, molto molto piccole sulla mano, e sto eseguendo crioterapia e una cura anche a base di acido salicilico. Lunedì ho effettuato una visita ginecologica per paura di avere contratto anche le verruche vaginali, ma fortunatamente no ho niente. Ho fatto anche il pap test e avrò i risultato tra 25 giorni circa. Da qualche giorno però ho lievissimo prurito intimo, che è scomparso oggi, ma soprattutto perdite abbastanza abbondanti biancastre, trasparenti e gialline, a volte solide, ma non ricottose (quindi escluderei la candida). Il 25 dovrebbero venirmi le mestruazioni ma non ho ancora il dolore al seno che solitamente ho. Non ho avuto rapporti, solo sesso orale, ma senza pericoli! Cosa può essere? Sono molto spaventata. Inoltre ho un forte mal di schiena!