Pressione bassa in gravidanza

I valori di pressione considerati mediamente normali oscillano tra i 120/70 e 140/90 mmHg. La pressione viene definita “bassa” (ipotensione) quando i livelli della pressione arteriosa sistolica scendono al di sotto di 90 mmHg. I sintomi dell’abbassamento della pressione sono capogiri, vertigini, nausea, offuscamento della vista, sudore freddo e svenimenti.

Durante la gravidanza la donna può soffrire di cambiamenti nei valori della pressione anche repentini, che variano durante la gestazione. È importante tenere la pressione monitorata poiché valori particolarmente elevati possono dare origine a complicazioni per la salute della mamma e del feto, ed essere segnale di alcune patologie come la preeclampsia.

Al contrario valori bassi di pressione durante la gravidanza sono fisiologici, e sono dovuti alla maggiore quantità di sangue che fluisce verso utero e placenta. Verso la fine della gravidanza tali valori tendono ad assestarsi su livelli normali.