Febbre in gravidanza

Febbre in gravidanza

Un aumento della temperatura corporea in gravidanza è fisiologico: subito dopo il concepimento la temperatura della donna si alza di 0.3-0.5 gradi circa e rimane costante per le settimane di gestazione.

Durante i nove mesi di gestazione, però, può comparire una vera e propria febbre (quando la temperatura si alza fino a raggiungere e superare i 38°): l’innalzamento della temperatura non va sottovalutato, poiché potrebbe essere il segnale che indica la presenza di alcune infezioni virali o batteriche che possono essere potenzialmente dannose per lo sviluppo del feto.

A essere tenute sotto controllo sono soprattutto le possibili infezioni alle vie urinarie, a cui la donna è maggiormente soggetta durante la gravidanza e che potrebbero, in alcuni casi, portare a parti prematuri.

Altri motivi per cui può comparire la febbre in gravidanza sono colpi di calore o raffreddamenti: la temperatura andrebbe mantenuta sempre costante e all’interno dei “livelli di guardia”, per questo in presenza di febbre è sempre consigliato effettuare una visita medica.