Come Dormire in Gravidanza

Il riposo notturno durante la gestazione può essere disturbato da diversi fattori.Gli ormoni e i livelli alterati di progesterone modificano i ritmi sonno-veglia, il frequente bisogno di urinare costringe ad alzarsi spesso dal letto, il fastidio alle gambe non consente di trovare la giusta posizione e -nei mesi più avanzati della dolce attesa- le dimensioni del pancione diventano d’impaccio.Tuttavia, è possibile ricorrere a una serie di misure preventive per attenuare i sintomi e alleviare questi disturbi: vediamo come è possibile dormire serenamente in gravidanza.

Come Dormire in Gravidanza
Come Dormire in Gravidanza

Si può bere camomilla in gravidanza?

Buonasera. Avrei una curiosità. In gravidanza ho letto che si può bere camomilla, ma non troppo. Se io la bevo a sere alternate, la sera prima di andare a dormire, può causare danni alla bambina? Sono alla 25esima settimana, sto entrando nella 26esima. Grazie,

Qual è la giusta posizione per dormire in gravidanza?!?!

Buonasera! Sono alla 27 settimana di gravidanza e ho un gran sonno! Per fortuna ancora non passo le notti insonni, mi sveglio ogni tanto per cambiare posizione nel letto, ma poi crollo di nuovo. Ho però un dubbio: ho letto che è preferibile dormire sul fianco sinistro che è il lato del cuore, piuttosto che sul destro a causa della compressione della vena cava e neanche a pancia in su perchè diminuisce l'apporto di ossigeno e di sangue al feto. Però quando mi metto sul fianco sinistro sento il bambino scalciare. Questo è sintomo che questa posizione a lui non piace? Come faccio a capire se il bambino è comodo o no nella stessa posizione in cui mi metto io? Io lo sento scalciare in ogni posizione che io assumo! Grazie! Saluti

Prima gravidanza... Preoccupata!

Buonasera, ho 30 anni e sono alla prima gravidanza (u.m. 01/03/2014 ma PCOS quindi ho scoperto di essere incinta una settimana fa, betahcg da 5-6 settimana, 1 visita il 3/6 p.v.)- Eravamo in viaggio quando l'ho scoperto e da un paio di giorni avevo nausea e mal di stomaco e dolore fortissimo al seno. Purtroppo anche una Candida, perciò prima di prendere il fluconazolo cpr (prescritto dalla GM visto che non passava con Gynocanesten) ho fatto un test clearbue che diceva Incinta 3+. Da qualche giorno la nausea è peggiorata, niente vomito ma un forte mal di stomaco e sent il bisogno di mangiare crackers per calmarlo (uno o due...), inoltre il dolore e gonfiore al seno non mi permette più di dormire nè a pancia in giù nè sul fianco perchè il braccio piegato mi provoca dolore, inoltre ho saltuari dolori al basso ventre come mestruazioni ma molto più attenuati (di solito mi piego in 2 per il dolore). Niente perdite, continuo ad avere prurito alla vagina e qualche perditina bianca da candida (anche mio marito si è infettato, ma sta assumendo il fluconazolo e sta meglio). Inoltre mi addormenterei ovunque mi appoggio, un senso di stanchezza infinita come se non riuscissi nemmeno ad alzarmi dal letto e fiatone al minimo sforzo. Mio marito dice che le nausee e la sensazione di stanchezza sono solo suggestione, ma non mi sono particolarmente agitata all'idea di essere incinta visto che voglio aspettare la fine del primo trimestre per gioire della cosa con amici e parenti (visti due aborti spontanei alla 4-5 sett. in precedenza). Adesso, mi sento un po' a disagio perchè ho un lavoro che mi prende tantissimo tempo e forze e ho paura di non farcela e mio marito tende a sdrammatizzare dicendo che i miei sintomi sono solo suggestione. È normale avere già questi sintomi così all'inizio della gravidanza o mi sono davvero suggestionata? perchè sta peggiorando di giorno in giorno (soprattutto stanchezza e nausea) e non capisco se è normale o no così presto... E inoltre i crampetti di pochi secondi all'addome sono anche normali? Grazie anticipatamente

Placenta bassa alla 15.ma settimana

Buongiorno, sono alla 15 settimana, stamattina ho avuto il secondo incontro con la ginecologa (che oggi mi sembrava alterata già di suo) mi ha detto che ho la placenta bassa e non mi autorizzava a fare nuoto e palestra. Io però ho fatto nuoto e palestra tutto agosto senza saperlo (la ginecologa è andata in vacanza e non ero più riuscita a parlarle) senza avere problemi anzi moltissimi benefici quindi questa diagnosi di oggi mi ha lasciato davvero stupita ma poi la dottoressa mi ha messo così a disagio che non ho potuto fare domande. Io lavoro in una discoteca come barista (cosa che ho spiegato alla ginecologa) e non sono assunta quindi non posso certo stare a letto o a casa, se non vado a lavorare perdo completamente il lavoro, tra le mie mansioni ci sono tutte quelle di carico del banco e 10 ore in piedi 4 sere a settimana.... quindi questo indicare che non devo fare nuoto non l'ho trovato indicato e coerente. Faccio nuoto da cinque anni perchè stando in piedi tantissime ore soffro di mal di schiena e il nuoto mi ha sempre aiutato molto. Oltre a questo nel mese di agosto facendo sport (che avevo smesso a maggio terminati i corsi) non essendo obbligatorio il certificato medico per i turisti nessuno mi ha chiesto nulla (ho svolto attività molto leggere, nuoto 30 minuti con le pinne e palestra con attività con pochi pesi e attività aerobica) il terribile dolore al seno che mi affliggeva era completamente scomparso ora che sono 15 giorni che aspettavo di poter riprendere è tornato in modo allucinante tanto da non riuscire più nemmeno a dormire di notte dal dolore (eppure dormo col reggiseno e di giorno ho il seno completamente fasciato per rendere sopportabile il dolore). Attualmente dormo solo a pancia sotto e il dolore al seno si presenta al centro se sto sdraiata sul lato destro o sinistro indifferentemente e ai lati se sto sdraiata sulla schiena. per questo dolore mi ha detto che è normale devo sopportare (beh già è stato un evento assolutamente non voluto usavamo persona da due anni non potendo prendere la pillola e da due anni il rapporto col mio compagno si era davvero deteriorato perchè eravamo ridotti ad un solo rapporto entro i primi 5 giorni dalla fine del ciclo perchè poi non mi sentivo sicura...e questa gravidanza non voluta sta definitivamente distruggendo il mio rapporto...) quindi tutto quello che si sta aggiungendo diventa un peso quasi insopportabile oltre soprattutto al malessere fisico. È sicuro che non mi posso permettere di non lavorare perchè già il mio compagno è disoccupato. La visita di oggi dice regolare placenta antero-laterale sinistra con lembo della placenta inferiore posteriore a 15 mm dall'oui. Nelle indicazioni mi ha segnato riposo assoluto e astinenza dai rapporti cosa che anche solo lavorativamente parlando non è minimamente pensabile (io non ho nemmeno la maternità, i giorni che non lavoro non vengo pagata e se inizio a mancare il lavoro semplicemente lo perdo!). Volevo avere maggiori indicazioni e se mi conviene rivolgermi ad un altro ginecologo per un'altra visita e diagnosi e se il nuoto o la palestra e i rapporti col mio compagno sono così problematici. In questi mesi non ho mai avuto nessuna perdita di nessun tipo, tantomeno nel mese di agosto che ho svolto sia palestra che piscina che senza saperlo idromassaggio ogni giorno e nemmeno dopo la villocentesi. Grazie anticipatamente per la vostra attenzione

Quale è la posizione ideale per dormire in gravidanza?

Salve e complimenti a tutti. Sono a 25 settimane ed aspetto un bel maschietto, che come han visto dalle ecografie promette bene in quanto al peso... (i miei fratelli ed io siamo nati di 5 kg...). Di norma dormo a pancia in su ed evito il fianco visto che mi sembra dia fastidio al mio piccolo oltre che a me. D'altro canto se sono a pancia sopra il piccolo si muove molto. Quale è la posizione ideale per dormire, nella mia situazione? Grazie.

Tanta paura o invece sono pronta?

Buonasera, ho deciso di scriverle perché leggo sempre le sue risposte e sono certa di potermi fidare di un suo parere. Penso spesso all'idea di un bambino mio, mio e di mio marito. Fantastico su come sarebbe bello prendermi cura di lui/lei, immagino di abbracciarlo, di tenerlo stretto e via dicendo. Prendo l'acido folico da 3 mesi ormai e cerco di evitare se non strettamente necessario qualsiasi farmaco. Sono 3 mesi che diciamo di provare ad avere rapporti liberi, guardo quando sono i giorni dell'ovulazione... ma poi rimando, rimando e ancora rimando. Mi manca il coraggio. All'inizio era per una paura economica, dal momento che ho un contratto a tempo determinato e sono certa che con una gravidanza non mi rinnoverebbero... poi si sono sommate altre paure: penso già al parto e "non mi vedo" ad affrontare un momento così, non è la paura del dolore ma la paura di non farcela, non so, paura di un momento così forte... paura del mio corpo che cambia, paura di cambiare qualsiasi abitudine durante la gravidanza, anche la più stupida, tipo la posizione del dormire, cose così. Non sono stata molto amata nella mia infanzia dai miei genitori, ancora adesso mi chiedo perché e sento che quel buco lasciato mi resterà sempre... ho un marito che mi da tutto quello che una persona può desiderare dalla vita, mi riferisco all'amore non alle cose materiali e ho paura che l'arrivo di un bambino mi metta in secondo piano e so che sarà così e che sarà del tutto normale, ma ho paura di soffrire ancora per le attenzioni che non saranno più solo per me e di rivivere quello che ho passato nella mia giovinezza con i miei genitori, anche se sono la prima a giurarmi che mio figlio non passerà mai quello che ho passato io e che avrà tutto il mio amore. Inoltre so che durante la gravidanza e dopo il parto mia mamma non sarebbe molto presente e ho paura di soffrirne tanto anche se ho tante altre persone che mi sarebbero vicine perché tengono a me. Temo che questa cosa non mi faccia godere appieno di quei meravigliosi 9 mesi e del subito dopo. Anche se so che mio marito mi basterebbe, ma l'amore di un marito o di amiche o di altri parenti non sono l'amore di una mamma. Non so se mi sto facendo capire. Mi sento molto anormale, triste e frustrata perché penso al desiderio di un figlio tutti i giorni, mi commuovo a fantasticare lo scoprire di essere incinta e mi arrabbio con me stessa perché sto facendo passare i mesi e sto perdendo tempo. Vorrei tanto una sua opinione. Spero mi risponderà il prima possibile. Mi scuso se mi sono dilungata ma volevo farle capire il meglio possibile. Forse sono pronta e dovrei solo buttarmi? A volte l'idea di un figlio mi sembra una cosa troppo grande, troppo bella x me, troppo perchè mi accada davvero. Anche se non sembra sono però una persona forte, perché ne ho passate e sono sempre stata forte e so di esserlo ancora, per questo non capisco questi miei pensieri. Grazie di cuore se vorrà rispondermi.

Insonnia a 7 anni

Buongiorno, sono disperata!!! Ormai questa situazione va avanti da parecchi mesi!! Le spiego: Tutto è iniziato a Luglio... mia figlia (ha fatto i 7 anni a Ottobre) inizia a fare i capricci ad addormentarsi e di notte ad una certa ora (sempre tra le 2 e le 5) si sveglia e non vuole dormire. Il problema è che non vuole nemmeno provarci!! Si siede sul letto e non ne vuole sapere proprio... anzi, se non le diamo ascolto o cerchiamo di dirle di dormire inizia a piangere e ad urlare "NO!!" svegliando anche la sorellina di 4 anni che dorme in camera con lei. Abbiamo provato ogni tipo di soluzione: dall'inizio su suggerimento della pediatra l'abbiamo portata nel lettone... coccolata e rassicurata... poi comprato l'acchiappasogni... noleggiato libri in biblioteca che potesse leggere lei per aiutarla (es. "il mangiasogni")... evitato la TV durante in giorno o limitato il tipo di cartoni animati, inventato storie, peluche che la "difendessero" dai brutti sogni (che poi abbiamo riscontrato che per giustificare la sua insonnia ci dice che ha paura dei brutti sogni, mentre realmente non li fa)... arrivati addirittura a sgridarla... e su consiglio della pediatra a darle 12 gocce di "Melatonina" prima di dormire!! Ora abbiamo ottenuto che non ha più problemi nell'addormentamento ma i risvegli ci sono tutte le notti o quasi e siamo davvero esausti della situazione!! Per lo più mi dispiace per lei perchè va a scuola e il non passare notti serene non le fa bene e rischia di compromettere il suo andamento scolastico!! Stiamo quasi pensando di portarla da uno psicologo per aiutarci a risolvere questo problema!! Poi al mattino lei è allegra e felice, come se non fosse successo niente... e se le parliamo della notte e del suo problema lei cucciola si scusa e ci dice che non lo farà più!! So che non lo fa apposta ma siamo davvero preoccupati di questa cosa!!! Un paio di mesi fa ha persino avuto un'orticaria da stress che le usciva soprattutto la sera prima di dormire e noi pensiamo che sia data da questo suo problema!! La informo che io sono in gravidanza a 25 settimane e abbiamo anche valutato il fatto che possa essere "turbata" da questo anche se non lo da a vedere... però abbiamo appurato che questi problemi sono sorti PRIMA di annunciarle l'arrivo della nuova sorellina e quindi non credo che ne sia la causa, anche perché lei è entusiasta della cosa e non vede l'ora di prendersi cura della sorellina!! La prego... mi dia un consiglio... siamo davvero DISPERATI!!!

Mi sento fallita come donna

Buongiorno, vi scrivo per sapere come risolvere un problema che mi fa stare male. Sono incinta di 25 settimane, gravidanza molto inattesa, ma accolta a braccia aperte, da me e dal mio compagno… e da tutta la famiglia. Inattesa perché sono rimasta incinta dopo aver dimenticato delle pillole durante il trasloco nella casa nuova. Abbiamo solo anticipato i tempi in quanto avevamo già intenzione di avere un bambino... Il problema nasce un po’ di settimane fa... la pancia che mi è spuntata subito, la stanchezza cronica e il mal di schiena, non mi permettono di occuparmi delle faccende di casa... faccio ben poco... la maggior parte delle cose le fa il mio compagno... e già questa cosa mi pesa molto!!! Io ci provo a fare le cose... fa sono veramente stanca!!! La sera torno tardi dal lavoro, di notte faccio fatica a dormire quindi sono sempre ko. Poi si aggiunge il fatto che, come giusto che sia, ho messo su un po’ di kg.. e anche il fatto di non mettermi più i vestiti che mettevo prima a volte mi pesa... e forse il problema che mi ha dato la botta finale è stato che non ho più una vita sessuale con il mio compagno... lui è molto carino, dolce, affettuoso, mi fa sempre le coccole, ma sessualmente non mi cerca più... e questo mi spaventa!!! E tutto l'insieme mi fa pensare di essere inutile come donna, una fallita.. Sicuramente è un momento passeggero dovuto alla gravidanza.. ma faccio veramente fatica ad andare avanti... sembra che nessun'altra abbia di questi problemi.. Grazie

Gravidanza e psicofarmaci

Vi ringrazio tantissimo per la risposta che vorrete darmi. Da molti anni soffro di depressione e ho preso vari farmaci che adesso con l'aiuto della psicoterapia e della mia forza di volontà sono riuscita a sospendere quasi del tutto. La sera però quando non riesco a dormire prendo ancora alcune gocce (tre) di rivotril che ho cercato di sostituire con fiori di Bach e anche alcune gocce di un medicinale omeopatico a base di iperico. Non so se potrò mai avere dei figli e vorrei un consiglio. Sono realmente pericolosi, per una eventuale gravidanza. Meglio sospenderli 6 mesi prima come ho letto? Grazie mille per un pronto riscontro.P.S. Ci sono eventualmente farmaci differenti meno rischiosi per chi come me soffre di insonnia (non so lexotan, trittico o altri) che posso prendere al posto. Grazie mille. Il mio psichiatra sosteneva che invece il citalopram non era rischioso se avvertivo in tempo il ginecologo ma io l'ho comunque sospeso

Probabile gravidanza?

Salve..Mi chiamo Laura ed ho 19 anni. Sono fidanzata da 3 anni e da 1 e mezzo convivo con il mio ragazzo..Arrivo subito a chiederle quale potrebbe essere il motivo del mio problema..Da 2 anni prendo l'anello nuvaring come contraccettivo, nell'ultimo mese e mezzo ho notato che il seno mi è ingrossato di un bel po’ e si è "solidificato" e ho messo anche qualche chiletto sulla pancia (cosa che di solito li son piatta) e mi sono comparse delle macchioline sui capezzoli e non è più rosastro ma marrone. Dormo più del solito e mi sento stanchissima, dormirei per giorni senza alcun problema, da circa un mese quando faccio la pipì mi crea un fastidio come la cistite, e vado in bagno di continuo. Ho una fame mangerei un bue cosa che solitamente mi limito a mangiare poco e solo nelle ore dei pasti. Da circa due settimane ho iniziato la cura con eutirox 75 per la tiroide. Poi ho notato che le mestruazioni sono parecchio strane questo mese. Levata l'anello solitamente mi venivano dopo 3 giorni e duravano almeno 4 (che finivano ammodo) e il flusso era parecchio abbondante, invece questa volta mi sono venute con 2 giorni di ritardo e durate appena 1 giorno e mezzo, con flusso scarso (ho le mestruazioni da quando avevo 8 anni e son regolare già da un po’).. ieri, un po’ insospettita da questa cosa ho fatto un test di gravidanza risultato immediatamente negativo. Però stamani, quando mi sono svegliata, ho notato che avevo delle macchiette marroni nelle mutande (le mestruazioni mi sono finite 6 giorni fa) e un pochino anche dopo che mi ero asciugata dopo aver fatto pipì... ora non ho già più nulla di questo a parte quelle perdite trasparenti un pochino più abbondanti del solito...Quindi io vorrei chiederle secondo lei cosa potrebbe essere?! Io non ci capisco più nulla perciò mi rivolgo a lei. Potrebbe essere una gravidanza (cosa che per altro non ci dispiacerebbe a me e al mio ragazzo)? O un problema dovuto all'eutirox? O cosa?attendo sue risposte.. la ringrazio in anticipo!

Medico Risponde - Ginecologo

Tisane in gravidanza

Buonasera, avrei bisogno di capire quali tisane sono veramente sicure in gravidanza, specialmente per quanto riguarda quelle rilassanti anti-stress. Sto vivendo un brutto momento, è morto mio suocero e io faccio molta fatica a calmarmi (anche perché sono stata molto coinvolta in tutta la storia della sua malattia) e a dormire. Vorrei provare qualche rimedio naturale ma nella certezza di non far male al bambino (sto sempre molto attenta a tutto durante la gravidanza e non vorrei fare un passo sbagliato).Grazie per qualsiasi suggerimento.

risponde

Medico Risponde - Ginecologo

La notte non riesco a dormire supina!

Egregio Dottore, sono alla 25 settimana di gravidanza (la prima) evatutto benissimo, a parte l'aumento delle emicranie che però la miaginecologa mi dice essere un fattore "possibile". La mia domanda potràapparirle un po' sciocca, ma per me è importante: la notte non riesco adormire supina, per cui dormo sul fianco, con un cuscino in mezzo allegambe, come letto da qualche parte... non farà male alla mia bambina?Praticamente passo la notte sul fianco destro, e poi sinistro... quasimaisupina. Posso andare incontro a qualche "problema"? La ringrazio per laSuacortese risposta.