featured image

Sessualità del parto

L’esperienza del parto è di una forza inaudita e ogni parto rappresenta un unicum nell’esistenza della madre, come è unico il figlio che vi accoglie. Tuttavia, i fenomeni del parto assomigliano a meccanismi che il corpo della donna già conosce.

Il parallelo più vicino e centrato è il rapporto sessuale, nel quale si intrecciano tensione e abbandono, adrenalina ed endorfina: l’orgasmo femminile, al pari del parto, è scatenato da una serie di contrazioni ritmiche dell’utero determinate dall’aumento esponenziale dell’ormone ossitocina e dalla successiva produzione di endorfine e prolattina, associati al piacere che segue lo scaricamento della tensione.

L’energia espressa dalla donna nel parto è la medesima energia sessuale, sprigionata in intensità molto maggiori. Fanno parte della sfera sessuale del parto tutte le componenti del rapporto sessuale: la tensione e la tenerezza, le inibizioni e la disinibizione come caratteristica personale e legata all’educazione, il bisogno di intimità, accoglimento e sicurezza per potersi esprimere liberamente, la capacità di lasciarsi andare e quella di concentrarsi sul proprio corpo, senza sentirsi osservati e giudicati.

condivisioni & piace a mamme