featured image

Il massaggio alla partoriente

Il primo aiuto alla partoriente è il sostegno attivo di una persona empatica. Una volta il parto era cosa di donne, oggi più spesso è il partner ad assistere. Dato che la soglia del pudore tra coniugi oggi dovrebbe essere molto più bassa rispetto ai tempi delle nostre nonne, avere vicino l’uomo che ci dovrebbe conoscere meglio di chiunque altro può essere un vantaggio.

Il primo controllo al dolore sta nel contenimento esercitato dalla vicinanza di una persona, capace di sostenerci ed accoglierci con tutto sé stesso. La partoriente spesso regredisce ad uno stato di bisogno infantile, con tutta la necessità  di amore e comprensione che questo comporta. Toccare, accarezzare, massaggiare sono segnali non verbali di sostegno e vicinanza, preferibili alle parole.

Nella tradizione ostetrica ci sono, oltre a ciò, alcuni massaggi specifici che possono rivelarsi utili in alcuni casi. Se il travaglio non procede e la mamma risulta tesa, il massaggio a collo, spalle e braccia potrebbe favorire lo sbloccamento della tensione.

Se invece vediamo che la tensione è tutta nelle cosce e nelle gambe, l’energico impastamento dei polpacci, delle cosce e delle natiche (“scuotimento delle mele“) può alleviare la tensione e far ripartire il travaglio. Accertatevi sempre che la donna accetti di buon grado il vostro tocco.

Per alleviare il dolore che si irradia alla zona lombare, un procedimento oltremodo utile è la contropressione, ovvero il massaggio, ma anche semplicemente la pressione energica ma controllata, all’altezza delle fossette sulla schiena, per tutta la durata della contrazione. Il controllo sul dolore di questo semplice accorgimento è veramente efficace.

Il principio per cui la stimolazione cutanea, esercitata nel posto in cui si irradia il dolore, “spegne” o attenua l’intensità  del dolore percepito, lo conosciamo tutti: è lo stesso principio per cui tendiamo a grattarci quando ci punge una zanzara. Grattarci, ovviamente, non ha in sé alcun effetto sulla puntura, ma avvertiamo il sollievo del prurito mentre lo facciamo. Lo stimolo cutaneo inibisce parzialmente lo stimolo doloroso.

 

condivisioni & piace a mamme