featured image

Troppi esami in gravidanza e lo stress ricade su bebè

Troppi esami, spesso inutili, per le donne in gravidanza. E le mamme italiane non “parlano” più con il bebè in arrivo. Con il risultato che tutte le loro ansie, lo stress e i segnali negativi ricadono “senza filtri” sul piccolo che cresce nel “pancione”.

L’allarme arriva da Tonino Cantelmi, presidente della Società italiana di terapia cognitivo-interpersonale, che ha anticipato i temi dell’incontro fra psichiatri, psicologi, sessuologi ed esperti dell’infanzia, dedicato alla Comunicazione intrauterina e al linguaggio umano, tenutosi a Roma.

condivisioni & piace a mamme