Quest’anno niente regali e panettone

Quest’anno niente regali e panettone

Con la povertà arrivata a livelli record, per oltre 4 milioni di italiani non sarà certamente un Natale felice e moltissime famiglie quest’anno dovranno rinunciare non solo all’albero e ai regali, ma anche a pranzi e cenoni. Un appello a sei zeri che la Fondazione TurrizianiPer le Nuove Povertà d’Italia” ha voluto porre in risalto e all’attenzione di Popolazione, Comuni ed Istituzioni attraverso una Campagna natalizia volta al sostegno delle classi più deboli, quelle stanno soffrendo la crisi, senza avere i mezzi necessari per affrontarla.

La campagna di Solidarietà nasce per sensibilizzare cittadini e istituzioni sul tema della fame e della povertà. Alla vigilia della Festa più attesa dell’anno molte famiglie, infatti, non avranno alcun motivo per festeggiare, perché costrette in condizioni di estrema miseria e privazione.
Scopo della campagna è stimolare le persone a riflettere su questo grave problema, spostando la comune percezione di tale condizione “dal panettone al Pane”, ossia dal simbolo del Natale consumista all’alimento principale dell’alimentazione “povera”.

Da anni impegnata nella lotta contro la povertà, la Fondazione Turriziani porta avanti numerosi progetti assistenziali e sociali, destinando aiuti concreti a tutte le famiglie più disagiate.

Tra tutti i progetti della Fondazione, Hands For, brand sociale dell’ agenzia di comunicazione integrata Glam Group ha deciso di sostenere la Fondazione in un’attività in particolare: il sostegno pratico e quotidiano al Centro di distribuzione alimentare che ogni mese fornisce alle famiglie in difficoltà derrate alimentari sufficienti a rispondere al fabbisogno di ogni nucleo familiare.

Il Centro di distribuzione alimentare per famiglie bisognose aperto a Frosinone, presso la Parrocchia di S. Paolo Apostolo in viale Madrid, ha la possibilità di assistere mensilmente circa 300 nuclei familiari con alimenti di prima necessità. La Fondazione Turriziani ha chiesto la collaborazione del parroco che, attraverso l’opera di collaboratori volontari, accoglie le richieste e dispone i pacchi dei viveri. A Frosinone presso la Parrocchia Sacra Famiglia, la Fondazione Turriziani dopo aver effettuato lavori di ristrutturazione di alcuni locali, ha insediato un centro di distribuzione alimentare con la capacità di assistere mensilmente 200 nuclei familiari, consegnando loro beni alimentari di prima necessità. Lo smistamento dei pacchi alimentari avviene grazie alla disponibilità e all’aiuto del Parroco e dei volontari della parrocchia.

La Fondazione Turriziani “Per le nuove povertà in Italia” è una Onlus che nasce nel 2006 per opera di Don Fabrizio Turriziani Colonna, sacerdote di Frosinone da anni a servizio presso il Vicariato di Roma. L’organizzazione agisce ogni giorno a sostegno delle tante situazioni di povertà e di sofferenza che esistono in Italia, portando avanti progetti assistenziali e sociali, sotto forma di aiuti finanziari, borse di studio e attività di volontariato. Destinatari della Fondazione sono le persone indigenti o in condizioni economiche precarie, i malati, i portatori di handicap o in situazione di forte disagio sociale.

Tra i progetti mandati avanti dalla Fondazione negli anni, si ricordano:

  • la Casa del rifugio a Trastevere: la Fondazione Turriziani ha restaurato e arredato il centro Casa del Rifugio a Piazza S. Maria in Trastevere che dà ospitalità notturna a un gran numero di senzatetto i quali possono trovare in questa struttura la possibilità di cucinarsi i pasti e di avere un letto a disposizione. La struttura ha una mensa e anche un asilo per bambini provenienti da genitori immigrati in estrema necessità;
  • Fondazione Pontificia Buon Samaritano: voluta dal Beato Papa Giovanni Paolo II, si occupa dell’assistenza umana e spirituale dei malati di AIDS nel mondo. La Fondazione Turriziani ha contribuito con una somma di denaro donata all’allora presidente, Card. Lozano Barragan, alla realizzazione di un particolare progetto assistenziale;
  • Associazione Vides: l’associazione delle Suore Salesiane, volontariato internazionale per la donna e la società, realizza in Italia e nel mondo case-famiglia per orfani o bambini che non possono più essere curati dai propri genitori a causa della violenza o della tossicodipendenza. La Fondazione Turriziani ha garantito i fondi per il restauro e l’allestimento di una casa-famiglia a Roma e ha fatto pervenire aiuti economici al centro diurno nel difficile quartiere di Librino a Catania;
  • Associazioni Fuori della porta: l’associazione è un’organizzazione cattolica di Roma che si occupa del recupero dei cosiddetti ragazzi di strada: giovani adolescenti che vivono la loro vita senza un riferimento familiare e un progetto educativo. La Fondazione Turriziani ha sostenuto economicamente un progetto per la realizzazione di un laboratorio di lavoro ed evangelizzazione a Roma al fine di inserire questi ragazzi nel mondo del lavoro allontanandoli dai pericoli devianti;
  • Comune dell’Aquila: a seguito del terremoto del 2009, la Fondazione Turriziani ha garantito aiuti economici per il pagamento delle utenze e per fornire aiuti umanitari a tutte le famiglie più disagiate del Comune che non possono essere aiutate per altre vie e con altri istituti.