Maxi manifesto anti-aborto, polemica a Roma

Maxi manifesto anti-aborto, polemica a Roma

Fa discutere il manifesto antiabortista firmato dall’associazione ProVita comparso sulla facciata di un palazzo di Roma, in via Gregorio VII. Un grande cartello che rappresenta un feto nel ventre materno: “Tu eri così a 11 settimane, tutti i tuoi organi erano presenti, il tuo cuore batteva e ti succhiavi il pollice. Sei qui perché tua mamma non ti ha abortito”.

Immediate le reazioni, politiche e non solo, alla comparsa del maxi manifesto che prende di mira la legge 194 del 22 maggio di 40 anni fa, con cui si disciplina l’interruzione volontaria di gravidanza: dall’associazione Vita di donna onlus è partita anche una raccolta firme sulla piattaforma change.org, accompagnata alla richiesta al sindaco Virginia Raggi di provvedere alla rimozione dell’immagine e dall’annuncio di un sit-in di protesta in programma per sabato. Ma la polemica si è trasferita anche sui social, con i molti commenti di chi si schiera a favore o contro la campagna antiabortista.

Non è la prima volta che a Roma compaiono manifesti contro l’aborto: lo scorso novembre erano stati affissi alcuni cartelloni firmati Prolife, sempre contro l’interruzione volontaria di gravidanza prevista dalla legge 194.