Luca Toni e Marta Cecchetto: dopo la tragedia un nuovo bimbo in arrivo

Luca Toni e Marta Cecchetto tornano a sorridere dopo la tragedia della prima gravidanza.
Luca Toni e Marta Cecchetto: dopo la tragedia un nuovo bimbo in arrivo

Luca Toni e Marta Cecchetto provano a sorridere nuovamente, dopo la tragedia dello scorso giugno, quando, al momento del ricovero per il taglio cesareo, i medici dissero alla Cecchetto che il bimbo che portava in grembo da nove mesi era purtroppo morto, non c’era più battito.

Fu un colpo tremendo per entrambi: “Quello che doveva essere il giorno più bello della nostra vita si è trasformato nel peggiore. Il nostro bambino ci ha lasciati prima di vedere la luce. Chiediamo a tutti comprensione e silenzio nel grande dolore che deve essere solo mio e di Marta”, fu l’esortazione rivolta ai giornali da Luca.

Poi, piano piano, la dura risalita per recuperare la gioia e la fiducia nella vita. A settembre, Luca tornò a fare goal per la sua Fiorentina e dedicò la rete a quel suo bambino che non c’era più. E alla stampa tedesca confidò: “È stato un colpo tremendo perdere il bambino due giorni prima della nascita. Io ho anche pensato di ritirarmi dal calcio, la mia fidanzata Marta a tratti è stata più forte di me. Ora stiamo bene e proveremo un’altra volta ad avere un figlio”.

Ed ecco che oggi, le foto che pubblica Vanity Fair, aprono un barlume di luce nella vita della coppia e renderebbero evidente ciò che ancora i diretti interessati non hanno annunciato ufficialmente. Ossia la notizia che il calciatore e la sua bella compagna siano in dolce attesa: la modella 34enne, secondo quanto pubblicato, nasconderebbe un bel pancino di quattro mesi sotto gli ampi vestiti.

Marta e Luca, dunque, per ora affrontano la notizia con la massima riservatezza, ed è giusto così, ben consapevoli di ciò che accadde un anno fa.

Facciamo tanti auguri ad una coppia che in questo momento merita il rispetto di tutti, addetti ai lavori e non, e la privacy più assoluta. Dopo un anno in cui il dolore l’ha fatta da padrone, ne hanno tutto il diritto.
Noi intanto facciamo tutti il tifo per loro…