Gravidanza: caffè, tinture, tacchi alti, rapporti sessuali… sfatati i falsi tabù

Tre ginecologhe californiane, che in 15 anni di esperienza e dopo aver fatto nascere più di 10.000 bambini, hanno deciso di dire basta ai falsi miti in materia di gravidanza, pubblicando il libro Guida definitiva per le mamme alla gravidanza e alla nascita.
Gravidanza: caffè, tinture, tacchi alti, rapporti sessuali… sfatati i falsi tabù

Il loro obiettivo è sfatare i falsi miti che gravitano attorno all’attesa di un bimbo. Tre ginecologhe californiane, che in 15 anni di esperienza e dopo aver fatto nascere più di 10.000 bambini, hanno deciso di dire basta ai falsi miti in materia di gravidanza, pubblicando il libro Guida definitiva per le mamme alla gravidanza e alla nascita (The Mommy Docs Ultimate Guide to Pregnancy and Birth). Un testo nel quale riabilitano alimenti come il sushi, e abitudini come la manicure o la tintura dei capelli.

Se è vero che in gravidanza si è in due, è falso, anzi dannoso mangiare per due: in gravidanza servono solo 300 calorie in più al giorno e, al contrario, l’obesità delle madri spesso determina le complicazioni durante il parto.

Semaforo verde, dunque, al pesce crudo, anche se è meglio evitare sgombro e pesce spada, e non esagerare con il tonno. Via libera anche al salmone affumicato, in quanto ricco di omega 3. Concessi gli hamburger, purché ben cotti. Dunque, l’importante è non eccedere: un consiglio che le tre autrici lanciano in particolare quando si tratta di bevande come il caffè e gli alcolici.
Una tazza di caffè al giorno, dunque, non fa male, mentre per gli alcolici, dopo uno stop nei primi tre mesi di gravidanza, sono consentiti fino a due bicchieri a settimana.
Permessi anche i tacchi a spillo: sfatando un falso tabù, non favorirebbero la comparsa di vene varicose.

Su tinture per capelli e smalti per unghie, poi, non c’è nessuna prova del fatto che l’esposizione a coloranti dia problemi al feto.

A letto, poi, la donna può scegliere di dormire nella posizione preferita. E per quanto riguarda i rapporti sessuali, salvo particolari controindicazioni, non sono sconsigliati.

Infine, chi ha un gatto lo accarezzi, ci giochi: solo i suoi escrementi sono veicolo per la toxoplasmosi.

Ci sono tante future mamme, soprattutto quelle che arrivano tardi ad avere il primo figlio, bloccate dall’ansia su come comportarsi durante i nove mesi – conferma Valeria Dubini, vicepresidente dell’Associazione ostetrici ginecologi italiani (Aogoi) – Se non ci sono complicazioni è quasi tutto lecito e può essere condotta una vita normale: affrontare in modo sereno la gravidanza aiuta anche a gestire il bambino dopo il parto“.

E se amate stare davanti al computer, visto che state leggendo questo articolo, niente paura, non fa male, ma se si usa un laptop, meglio poggiarlo su un tavolo, secondo il parere delle esperte docs.