Codice della Strada, dal 2017 in arrivo novità per i seggiolini auto

Codice della Strada, dal 2017 in arrivo novità per i seggiolini auto

Il trasporto dei bambini in auto è regolato dall’art. 172 del Codice della Strada. La normativa sui seggiolini che regola anche quelli in Italia è la ECE R44/04, una sigla che è presente su tutti gli esemplari omologati. L’articolo prevede che i passeggeri di età inferiore ai 12 anni e di altezza inferiore a 150 cm siano agganciati a un sistema di ritenuta omologato, adatto al loro peso e alla loro statura.

Dal gennaio 2017, però, cambieranno le normative relative al trasporto dei bambini in auto (la R44/04 e la R129 i-Size).

La Modifica alla normativa R44/04 prende in considerazione i bambini al di sotto dei 125 centimetri di altezza, che a partire dal 2017, non potranno più viaggiare in auto senza un rialzo con schienale. Questi dispositivi, grazie alla cintura di sicurezza collocata sulle spalle del bambino, assicurano una migliore protezione in caso di incidente.

La Modifica alla normativa R129 partirà invece dall’estate 2017, quando entrerà in vigore la seconda modifica alla normativa. Questa è stata introdotta con l’obiettivo principale di aumentare gli standard di sicurezza dei bambini che viaggiano in auto, rispetto alle regolamentazioni definite dalla cugina ECE R44. Infatti, se prima si prevedeva l’obbligo di seggiolini con ISOFIX dalla nascita fino ai 105 cm di altezza, con questa modifica sparirà l’obbligo dell’ISOFIX per i bambini da 100 a 150 cm. Ricordiamo che, nel nostro paese, l’obbligo del seggiolino è fino a 150 cm del bambino. In sostanza, tutti i rialzi per bambini da 100 a 150 cm dovranno avere lo schienale.

Le sanzioni per chi non rispetta le nuove regole partono da 70 euro per arrivare a 285 euro, oltre alla decurtazione di 5 punti dalla patente di guida.