featured image

Ciuccio vietato dopo i due anni

Prima si fa smettere al bebè l’abitudine di succhiare il ciuccio, meglio è. E lo stesso consiglio vale per i piccini che preferiscono “attaccarsi” al pollice. Secondo i ricercatori statunitensi dell’università dell’Iowa, ciucciare dopo i 24 mesi deforma in maniera permanente l’arco dentale del bambino.

L’indagine ha seguito 372 piccoli, dalla nascita fino all’età di 5 anni. L’osservazione comprendeva sia il succhiamento cosiddetto “nutritivo” (l’allattamento al seno), sia quello che dà al bambino una forma di conforto, quale appunto il succhiamento del pollice o del ciuccio.

I risultati hanno mostrato problemi gravi di malocclusione nei bimbi che avevano continuato a succhiare il ditone o il ciuccio per più di 2 anni. Quando si morde normalmente i denti superiori sporgono rispetto a quelli inferiori. In chi succhiava il pollice è stato invece riscontrato un eccessivo slittamento in avanti della mandibola superiore, mentre in chi succhiava il ciuccio era evidente un allargamento della parte inferiore della bocca, provocata dalla spinta della lingua.

La presenza di deformazioni anche nei bambini che avevano smesso di succhiare intorno ai tre anni di età – avvertono gli autori sull’American Journal of Orthodontics and Dentofacial Orthopedicsci fa riconsiderare quanto creduto finora: che succhiare il pollice non sia pericoloso e che i suoi effetti siano solo temporanei“.

condivisioni & piace a mamme