Camminare può aiutare l’arrivo di una gravidanza dopo un aborto?

Camminare può aiutare l’arrivo di una gravidanza dopo un aborto?

Fare attività fisica e in particolare camminare potrebbe influenzare la possibilità di una donna di avere una gravidanza dopo un aborto: è quanto suggerisce un recente studio dell’Università del Massachussetts Amherst condotto da un gruppo di ricercatori coordinati dalla dottoressa Lindsey Russo.

Obiettivo della ricerca pubblicata su Human Reproduction era studiare l’impatto dell’attività fisica sulla fecondità della donna. L’analisi è stata svolta prendendo in esame le abitudini di 1.214 donne dai 18 ai 40 anni con una o due esperienze di aborto spontaneo alle spalle. La fecondità delle donne variava significativamente, spiegano i ricercatori, in base all’indice di massa corporea e, se non sono state riscontrate generali differenze tra i diversi tipi di attività fisica, camminare “è stato associato ad una più alta probabilità di rimanere incinta tra le donne che erano in sovrappeso o obese”, ha spiegato Brian Whitcomb, co-autore della ricerca. Per le donne sovrappeso una camminata di almeno 10 minuti per sessione è stata associata ad un aumento della possibilità di restare incinta: tale probabilità era riferita ad un singolo ciclo mestruale.

In base alle proiezioni statistiche così ottenute, poi, i ricercatori hanno stabilito che nelle donne che svolgono un’intensa attività fisica per più di 4 ore a settimana aumentano le probabilità avere una gravidanza rispetto a coloro che non praticano alcuna attività fisica. Secondo gli studiosi non è tuttavia ancora del tutto chiara le differenza dei risultati ottenuti tra pratica attività fisica ad alta oppure medio-bassa intensità, né si è potuto stabilire se l’avere avuto aborti in precedenza possa avere influenzato il tipo di attività svolta dalle donne che hanno partecipato alla ricerca.

Una più alta fecondità, conclude quindi lo studio, è stata riscontrata tra le donne in sovrappeso o obese che facevano frequenti camminate e tra coloro che facevano intensa attività fisica:

I risultati mostrano i benefici dell’attività fisica nelle donne che cercano una gravidanza e in particolare i benefici del camminare tra le donne con un più alto indice di massa corporea. Sono tuttavia necessari ulteriori studi per chiarire i possibili meccanismi per cui camminare e praticare un’intensa attività fisica può determinare il tempo necessario per l’arrivo di una gravidanza.