Viaggio negli Stati Uniti alla 5° settimana di gestazione

Vera S.

Gentil.mo dottore,
domenica ho scoperto con immensa gioia di aspettare un bambino, l'ultimo ciclo è stato il 4 febbraio, ovulazione intorno al 14.
Il valore delle mie beta ieri era quasi 600 e la ginecologa mi ha fissato una prima visita per lunedì. Due mesi fa però avevo prenotato un breve viaggio (5 giorni) negli USA (Miami), starò principalmente in spiaggia e limiterò gli spostamenti da turista al minimo.
Secondo lei è il caso di annullare la partenza o partire comunque?
Premetto che fino ad oggi sto benissimo (dolori minimi, zero nausee), spero continui così...
Grazie

Il viaggio in sè e la vacanza non comportano danni o rischi diretti sulla gravidanza. Il problema è solo il caso e cioè che possa avere qualche inconveniente durante il soggiorno, così come può capitare anche se annulla il viaggio.
Magari può essere utile stipulare un’assicurazione sanitaria per i 5 giorni negli USA, considerando gli alti costi in quel paese che non ha il nostro servizio sanitario nazionale che assiste tutti indistintamente.
Cordiali saluti.