Valore IgM basso: posso procedere all’inseminazione?

Ho 31 anni, a causa di gravidanze extra uterine mi sono state asportate entrambe le tube, per cui ora ho fatto ricorso all'inseminazione artificiale FIVET. Dagli esami sono risultata negativa al rubeotest, quindi ho fatto il vaccino per la rosolia. Sono passati 7 mesi e tutt'ora i risultati sono i seguenti: IgG 91 UI/ml (neg.fino a 10 UI/ml) – IgM POSITIVO (negativo). A causa del valore IgM Positivo non mi permettono di procedere con l'inseminazione. Ho chiesto se possibile fare il rubeotest con l'espressione quantitativa del valore IgM, ma i centri contattati possono dare solo un'espressione dell'indice, cioè alta media o bassa. Vorrei sapere se con un risultato positivo ma con valore IgM basso si può
procedere comunque all'inseminazione. Inoltre, esistono laboratori che danno il
valore IgM quantitativo? Dati i miei già lunghi tempi di attesa per un tanto desiderato bimbo, le chiedo cortesemente di rispondermi. Grazie.

Gentile Signora Oristela,
in genere dopo una vaccinazione per la rosolia, si consiglia di attendere
tre mesi prima di ricercare una gravidanza. Esistono delle IgM cosiddette
long-lasting che permangono positive per un lungo periodo di tempo come nel
suo caso, ma non impediscono la ricerca di una gravidanza.
Sicuramente esistono laboratori dove è possibile avere un dosaggio
quantitativo delle IgM, indispensabile in caso di infezione per seguirne
l'andamento.
Cordiali saluti,