Un nemico immaginario!

Buongiorno,

sono Maria, sono sposata ed ho un figlio di 2 anni. È un bimbo molto vivace e intelligente e per molti versi molto più maturo di altri bimbi della sua stessa età. Siamo una famiglia unita e affiatata e non gli manca amore da parte di entrambi i genitori. Da un paio di mesi, nonostante non sia cambiato nulla nella sua vita, si è creato un "mostro-nemico" immaginario (al quale ha dato anche un nome!) che gira per casa e che, dice lui, gli fa male. Ogni tanto, dal nulla, mi abbraccia e mi dice che lo ha visto, allora dobbiamo andare insieme a cercarlo e quando lo abbiamo trovato lo dobbiamo chiudere in quella stanza. Io gli dico che non deve avere paura, che non può fargli male perché ci sono io e che forse vuole solo giocare con lui e non spaventarlo o fargli male. Non me la sento di dirgli che non esiste perché non vorrei contrariarlo o fargli credere che non gli credo. Se gli chiedo di descrivermelo mi ripete sempre la stessa figura. Io sapevo che molti bambini si inventano un amico immaginario, ma non sapevo di un nemico immaginario! Secondo lei che vuol dire? Sono sicura che non sia nulla di preoccupante perché comunque il bambino è sereno, ma volevo solo sapere se ha un significato particolare per lui, se è un messaggio che il bimbo ci manda o altro. La ringrazio per la sua attenzione.

Cara Maria,
I bambini spesso non sanno distinguere fra fantasia e realtà. Le immagini che popolano la loro psiche possono essere reali o fantastiche, ma producono praticamente gli stessi effetti sul comportamento. Da qui gli incubi, le paure del buio o di questi nemici immaginari. A mio parere lei dovrebbe assecondarlo nel gioco, perché chiudendo questo mostro nell'armadio, il bambino ci chiude tutte le sue paure e poi si sente più tranquillo. Non è necessario dirgli che non ci crede, però ogni tanto ne parli in senso ironico, scherzandoci un po'. Insomma faccia capire che un po' ci crede e un po' no, anche per tranquillizzarlo meglio. Gli sia molto vicina nei suoi momenti di paura ed eviti in sua presenza tutti i programmi televisivi non specificamente per bambini. Ormai della TV non ci si può più fidare: anche i TG dovrebbero essere vietati ai minori. E non apriamo il capitolo dei programmi per bambini... Cari saluti.