Streptococcus agalactiae: questa storia va avanti da ormai 2 anni…

Salve,

sono Elena. Per colpa di un odore sgradevole delle mie urine e bruciore all'interno della vescica, eseguito una urinocoltura, il risultato è stata la presenza di Escherichia Coli. Trascorsi alcuni mesi, dopo aver cominciato una più accurata igiene intima e l'assunzione di fermenti lattici, ho fatto una nuova urinocoltura con il risultato di presenza di streptococco gruppo B. A seguito l'assunzione di Monuril (2 bustine a distanza di 24 ore)... niente di cambiato. Adesso ho eseguito anche un tampone vaginale data la frequente dolorosità all'interno della vagina ed il risultato è stato: PH.5,2 - tutti gli esami negativi - solo streptococcus agalactiae positivo. Sono preoccupata perché questa storia va avanti da ormai 2 anni e ho timore per una futura gravidanza e soprattutto nonostante aver consultato 2 ginecologhe e un urologo, nessuno ha risolto il mio problema... Grazie

Gentile Elena,
in mancanza di segni obiettivi di flogosi non proseguirei nell'accanimento terapeutico ma mi accontenterei di un sufficiente equilibrio dell'ecosistema. Naturalmente in gravidanza il problema se persiste verrà affrontato coi protocolli in uso così come nel corso del parto.