Senso di bruciore nella parte destra del basso ventre…

Sono una ragazza di 29 anni alla sua prima gravidanza. Attualmente sono alla 18+1 settimana. Premetto che sono, sin dall'inizio della gravidanza, molto ansiosa poiché pochi giorni dopo aver scoperto di aspettare un bambino ho iniziato ad avere perdite ematiche, con conseguente riposo forzato, punture, pastiglie contro le contrazioni. Da circa tre settimane le cose sembrano andare meglio, le perdite sono scemate sino
a scomparire. Una settimana fa ho fatto il controllo dal ginecologo che mi ha rassicurato, pur facendomi continuare con il riposo, dicendomi che la gravidanza procede bene, il bimbo cresce, l'utero è ben chiuso e non vi
sono distacchi di placenta. Il problema è che da circa 5 giorni avverto un dolore, che a volte sembra quasi un senso di bruciore, nella parte destra del basso ventre, nella fascia che va dal pube all'inguine. Il dolore diminuisce quando sono in posizione sdraiata per ripresentarsi quando cambio posizione o cammino. Volevo sapere se possono essere dolori derivanti da uno stiramento del legamento rotondo dell'utero, o se è il caso che faccia un'altra visita? Approfitto per farVi anche un altra domanda: io soffro di asma allergica per la quale solitamente ricorro ad un broncodilatatore
di nome Dosberotec, volevo sapere se posso utilizzarlo senza pericoli per il bambino o se c'è qualche altro prodotto. Grazie.

Gentile signora Simona,
mi pare che il disturbo da lei accusato sia lievissimo. Non credo dipenda da uno stiramento del legamento rotondo, ma, semplicemente da fenomeni fisiologici d’adattamento dell’utero in addome. Per quanto poi riguarda il Dosberotec, può continuare, con tranquillità ad usarlo, in caso di necessità, poiché il farmaco contenuto (fenoterolo) ha dimostrato di non aver alcun’incidenza negativa sul feto. Auguri.