Qual è la pillola che costa di meno?

Sono una ragazza di 20 anni intenta ad assumere per la prima volta
la pillola anticoncezionale. Proprio oggi ho fatto una visita ginecologica e
mi è stata prescritta la pillola "Arianna". Mi sono dimenticata però di fare una precisazione alla ginecologa: io e il mio ragazzo abbiamo rapporti
solo il sabato e la domenica, per motivi di lavoro s'intende, quindi credo che
la pillola che mi è stata prescritta non vada bene, perché deve essere
assunta tutti i giorni ad orari regolari. Vorrei sapere se posso prenderla lo stesso o se devo prenderne un'altra. Premetto che il mio ciclo non è regolare. La prego mi risponda altrimenti sono costretta a tornare dalla ginecologa
ed a spendere di nuovo 25 euro. Inoltre volevo che lei mi consigliasse la pillola che costa di meno,
perché il mio budget personale non può permettersi un anticoncezionale costoso. La ringrazio anticipatamente.

Gentile signorina Francesca,
la contraccezione ormonale con la "pillola" si effettua assumendo per bocca
il prodotto che va poi a bloccare l'ovulazione, proprio per avere la
sicurezza di non rimanere incinta, ma l'efficacia è legata alla correttezza
d'uso; esistono preparati che si assumono 21 giorni su 28, altri, come
quello che le è stato prescritto, vanno presi continuativamente, ma alcuni
confetti sono di sostanza inerte (non ormonale) e corrispondono alla "pausa"
che provoca la mestruazione, regolare perché "governata" dal contraccettivo
stesso. In ogni caso non si può pensare di assumere la pillola solo nel fine
settimana dedicato all'attività sessuale!
Per quanto riguarda il costo dei prodotti anticoncezionali, le comunico che
sono mutuabili solo quelli con un contenuto ormonale superiore a quello che
le è stato prescritto, quindi dovrà rivalutare con il suo ginecologo di
fiducia eventuali controindicazioni al loro utilizzo.
Cordiali saluti.