Qual è la corretta alimentazione di una bimba di 2 anni?

Gent.le Dott., sono la mamma di una bimba di 2 anni e 5 mesi, pesa 10,850 kg. ed è alta 87,5. Fino ad un mese fa la mattina prendeva latte Sole p.s. e tre biscottini, tutto bene. Adesso non si accontenta e mi chiede pure un barattolo di frutta, io le do la pera perchè soffre di stitichezza. Dopo pranzo mi chiede ancora frutta e così a merenda. La sera prende il latte, ancora lo vuole, e non lo rifiuta, sempre 260 e tre biscotti e mi chiede il solito barattolino e poi si sente sazia e tranquilla e si addormenta. Devo premettere che la sto abituando a masticare, ma lei si rifiuta, con il risultato che pur di farla mangiare, le do ancora i barattolini di carne e di pesce (il pesce non lo gradisce tanto, quello nel barattolino si). I barattolini sono da 80 gr., che metto nel minestrone con la pasta. I legumi li mangia, ma passati. È sempre stata una bimba diffidente, per questo quando io o mio marito cerchiamo di farle mangiare qualcosa di nostro, lei si rifiuta. Io sono un po’ preoccupata per il fatto che avendo già tutti i denti, non vuol masticare e mangia le solite cose, quando potrebbe mangiare tutto quello che mangiamo noi, e sono anche preoccupata per il fatto che mangia tanta frutta, ora quella di stagione, che essendo zuccherata potrebbe farle male. Lei cosa mi consiglia di fare? In attesa di una sua risposta le porgo distinti saluti.

Salve, intanto le consiglio, se possibile, di far mangiare la piccola insieme a voi e non da sola, possibilmente in un ambiente senza tv. Lei e suo marito mangerete con gusto le vostre cose senza necessariamente proporle alla bimba, alla fine lei sarà incuriosita anche dalle vostre espressioni e finirà con assaggiare i vostri alimenti. Ama gli omogeneizzati non per questioni di dentizione ma perché sono più sapidi (per farli si utilizza sale, glutammato ecc), quindi per toglierli dovrebbe provare a farli lei (con cottura a vapore e poi frullando) rendendoli saporiti al punto giusto aggiungendo sempre patate come addensante e sale (assaggi pure lei stessa il risultato prima di darglielo): quando li avrà accettati, sarà poi sua cura "scalare" il sale un po' per volta. Per la frutta non si preoccupi, non ci sono assolutamente problemi, ma in questo caso è importantissimo darle quella fresca grattugiata al momento, anche lì cercando di alternare piccoli pezzi fino a quando la mangerà a pezzetti, ma su questo versante non abbia fretta, così come anche per i legumi, che per ora vanno bene anche passati.
Cordialmente,

condivisioni & piace a mamme