Pillola e bulimia

Giorgia

Gentile dottore,
assumo la pillola Belara da un anno e mezzo, stando attenta ad assumerla sempre alla stessa ora... negli ultimi mesi però l'orario in cui la prendo varia sempre, in media fino alle 4 ore di ritardo rispetto a quando dovrei prenderla per essere fiscale, ma comunque senza mai dimenticarla.
Inoltre, negli ultimi tempi ho avuto episodi di vomito autoindotto (circa una volta a settimana) sempre però lontani dall'assunzione della pillola. Non mi ero mai preoccupata di quanto questo comportamento potesse ricadere sul corretto funzionamento della pillola, finché non ho letto che la bulimia può alterare le funzioni gastrointestinali e impedire l'assorbimento della pillola, compromettendo quindi l'effetto contraccettivo.
Ho avuto un rapporto completo al quarto giorno del nuovo blister, e volevo chiederle se, alla luce di quanto detto, secondo lei rischio una gravidanza.
È più prudente avere i prossimi rapporti con un\'ulteriore protezione?
E se alla fine di questo mese dovesse effettivamente presentarsi l'emorragia da sospensione, posso stare tranquilla o è il caso di fare comunque un test?
La ringrazio per l'attenzione.

Avere le mestruazioni, o presunte tali, non garantisce l’assenza di una gravidanza anche se la rende poco probabile.
Ad ogni modo, almeno da quanto riferisce, l’efficacia della pillola non dovrebbe variare di molto.
Anche a lei consiglio però di eseguire un’ecografia per valutare la presenza o l’assenza di follicoli in accrescimento.
Un saluto