Pasticci con la pillola?

Buon giorno, ho 31 anni, mi chiamo Beatrice. Da circa un anno prendo la pillola (Fedra). Per diversi mesi ho fatto pasticci assumendo la pillola anche in ritardo di un giorno. Ho rischiato e ho avuto rapporti ugualmente ma senza conseguenze. Lo scorso mese sono stata più diligente e ho preso regolarmente la pillola. Ho assunto l'ultima pastiglia il lunedì 14 aprile (in genere avevo le mestruazioni il sabato avrebbero quindi dovuto venirmi il 19 aprile). A tutt'oggi (24 aprile 2003) non avuto perdite. È possibile che io sia incinta? Sottolineo inoltre che attraverso un periodo di particolare stress; può essere dovuto a questo il ritardo? Ho letto alcune vostre risposte sui sintomi della gravidanza ed in effetti sento nausea,
ho molto sonno e ho dei capogiri. A questo punto pongo un'altro quesito: se fossi incinta ci sarebbero problemi per il feto per il fatto che ho
assunto la pillola fino alla scorsa settimana? Ringrazio distintamente e faccio i complimenti per il sito.

Gentile signora Beatrice,
la sicurezza della pillola è garantita se l'assunzione è stata corretta; la
sintomatologia che riferisce non è sufficiente a porre diagnosi di
gravidanza, per cui, se vuole togliersi ogni dubbio, esegua un semplice test
sulle urine; l'eventuale gravidanza occorsa durante l'assunzione (errata) di
ormoni estroprogestinici comporta un rischio molto basso di malformazioni
minori, soprattutto se il farmaco viene sospeso non appena dimostrata la
gestazione. Lo stress influenza i fenomeni ciclici spontanei, ma non quelli
"governati" dalla pillola che, peraltro, essendo a basso dosaggio, annovera
tra i suoi effetti collaterali sia le perdite ematiche intermestruali che la
scarsità (estrema, nel suo caso, fino all'assenza) dello pseudoflusso
mestruale.
Cordiali saluti.