La volta buona…

Cara Dottoressa,
sono sposata da 1 anno e mezzo, dal mese di settembre io e mio marito abbiamo deciso di provare ad avere un bambino. All'inizio tutto andava bene, anche se sapevamo che può non arrivare subito, naturalmente ci speravamo! Un giorno, mentre stavamo facendo l'amore io dico a mio marito che sarebbe potuta essere la volta buona perché mi trovavo probabilmente nel periodo fertile, a lui si é bloccata l'eiaculazione e la stessa cosa é successa nei rapporti che sono seguiti, nei giorni seguenti. Questo ha procurato un notevole imbarazzo a mio marito mentre io mi sono sentita malissimo, rifiutata, ho pensato che forse non lo volesse veramente, che era troppo infantile ancora e che non si sentisse davvero pronto ad affrontare un passo così importante. Ma era stato soprattutto lui a volerlo ed io avevo cominciato a prepararmi e adesso che ero pronta... Mio marito dice che lo vuole tantissimo, io invece vorrei riprendere la pillola, che ho smesso da quasi tre anni, per recuperare la serenità nell'intesa con mio marito. Non voglio avere rapporti con lui solo per avere un bambino, ora ho capito che non funziona così. Però ora mi sento in colpa per avere fatto quell'osservazione e mi sembra di avere rovinato tutto, forse é troppo tardi per tornare indietro perché ormai si é innescato un brutto meccanismo, vorrei riprendere la pillola e dimenticare tutto, cosa devo fare? Grazie per la risposta!

Cara signora,
è vero quello che lei dice: anche se si vuole un bambino, bisogna sforzarsi di non pensarci, perché anche l'intesa coniugale è importante. A che servirebbe infatti un bel bebé tra due coniugi che non si sopportano più o che per stare bene sessualmente devono rivolgersi altrove? Non c'è bisogno di riprendere la pillola, basta concentrarsi sul piacere di stare insieme a suo marito e sull'amore che prova per lui. Se poi qualche volta vorrà sedurre suo marito in un giorno 'buono', non c'è bisogno di dirglielo, le pare? Coraggio!