Isoimmunizzazione materno-placentare in Rh +

Ho 33 anni e sono alla 4^ settimana gestazionale della mia 3^ gravidanza, dopo due aborti interni rispettivamente alla 8^ e 11^ settimana. Pur essendo Rh + nella seconda gravidanza mi hanno fatto eseguire il test di Coombs indiretto che è risultato postivito (idem per tutti i controlli successivi a distanza di 20 giorni: presenza di agglutinine a freddo). Dopo l'aborto, a distanza di 45 gg il test di Coombs era negativo. Mi sono rivolta ad un ematologo che mi ha fatto fare tutta una serie di esami (lupus anticoagulante, anticorpi antifosfolipidi, crioglobuline, anticorpi antinucleo, sierologia reumatica, anticorpi antieritrocitari) ed era tutto negativo. Io e mio marito abbiamo eseguito anche approfondimenti per la compatibilità sanguinea (kell ecct) e per la mappa cromosomica: tutto a posto. Con la nuova gravidanza ho ripetuto il test di Coombs indiretto e sono nuovamente positiva! Vi chiedo di indicarmi un centro specialistico (io abito nel nord Italia) che possa seguirmi in questa rara patologia (isoimmunizzazione materno-placentare in Rh + ?) e se ho realmente una possibilità di portare avanti la gravidanza. Vi prego di rispondermi il prima possibile per poter iniziare quanto prima una cura se esiste. Vi ringrazio anticipatamente 

Gentile signora,
penso sia giusto il suo proposito di recarsi presso un centro specializzato a questi problemi, e quindi farsi seguire per tutta la gravidanza. Io posso indicarle il Centro di Genetica presso la Clinica Mangiagalli in Via Commenda 12 a Milano. Auguri e saluti.