Gravidanza allo stato iniziale o aborto spontaneo?

Anonimo

Salve. Le scrivo per spiegarle la mia situazione e avere un suo consulto.
Stamane ho fatto un test di gravidanza ed è risultato positivo. L'ultimo ciclo risale al 13 Dicembre, quando invece sarebbe dovuto arrivare il 6 Dicembre (ho il ciclo non molto regolare, ma non è mai tardato di una settimana). La normalità del ciclo mi ha fatto comunque stare tranquilla.
Ho avuto fra il 13 Dicembre e oggi una cinquina di rapporti, tutti protetti, o almeno lo abbiamo creduto. Nell'ultimo rapporto però risalente al 16 gennaio il preservativo si è sfilato. Dopo una mezz'ora dal rapporto ho preso la pillola EllaOne. Il ciclo sarebbe dovuto arrivare il 10 di questo mese ma credendo fosse un semplice ritardo come il mese scorso non ho avuto troppe preoccupazioni.
Da sabato ad oggi ancora nessun segno del ciclo se non qualche doloretto premestruale che si prolungava da due settimane. Ma ho creduto fosse un ritardo causato dalla pillola, come scritto sul foglio illustrativo.
Arriviamo così ad oggi, quando stamane ho fatto il test ed è risultato positivo. Sono andata in un consultorio dove la ginecologa mi ha posto qualche domanda e a causa dell'ingiustificato ritardo del ciclo mi ha fatto un'ecografia molto veloce e superficiale, dopo la quale mi ha detto che risultava esserci una camera gestazionale di 5-6 settimane.
Detto ciò ho fatto un'ulteriore visita all'ospedale, dove il ginecologo, con un'ecografia con sondino non è riuscito a vedere né l'embrione né sentire il battito, ma ha visto comunque camera e sacca, rimanendo incerto se possa essere una gravidanza allo stato iniziale o un aborto spontaneo.
Farò altre visite nei prossimi giorni, ma secondo lei cosa può essere? I pareri che mi sono stati dati sono molto incerti.
La ringrazio anticipatamente.

Come ho tantissime volte sottolineato, a costo di essere ripetitivo, il risultato ecografico dipende fortemente dalla esperienza di chi fa l’esame (esperienza in campo ecografico, che rappresenta una competenza specifica), e dalla apparecchiatura utilizzata.
Alla quinta, sesta settimana di gravidanza reale praticamente è quasi sempre, soprattutto con sonda transvaginale, visibile l’embrione con il battito. Esistono però importanti variazioni individuali. Da quello che posso dedurre dalla sua descrizione, possono essere possibili tutte e due le ipotesi.
Entro certi limiti un ecografista esperto riesce a capire se la gravidanza procede regolarmente oppure no. In ogni caso l’unico consiglio che posso darle è di eseguire il dosaggio della Beta HGG plasmatica ogni tre giorni e ripetere a distanza di sette giorni un’ecografia transvaginale ad alta risoluzione.
Un saluto