Giorno di inizio della gravidanza

Egregio Professore,

ho 37 anni, da luglio '02 ho finito di assumere la pillola e da allora i cicli non sono stati più regolari e accusavo a volte dei forti dolori, a volte prima del ciclo, a volte dopo il ciclo ed il tempo tra un ciclo e l'altro si allungavano... il 19-12 ho avuto l'inizio del ciclo ed il 9-1 pomeriggio e il 10-1 mattina ho avuto delle lievi perdite rosate. Pensavo che si trattasse dell'ovulazione in quanto credevo che il 17/18 venisse il ciclo. Purtroppo il 10-1 sera ho avuto un rapporto completo con mio marito (mentre il 31-1 ho avuto un rapporto ma non completato), il 24-1 ho fatto il test, visto che non succedeva nulla. Purtroppo il test è stato positivo. Cos'erano allora quelle perdite rosate molto lievi? È quel giorno che devo considerarlo come inizio della gravidanza? A volte, negli ultimi mesi, mi capita di avere tipo svenimenti, dolori di stomaco e adesso a questi si sono aggiunti un po’ di nausea. I rapporti con mio marito non sono ottimi, quindi non so ancora se portare avanti o meno questa gravidanza. Sono disperata. Grazie per una vostra risposta.

Gentile signora Rosanna,

La data del concepimento è, di solito difficile da stabilire e, per convenzione, l’età della gravidanza si misura in settimane a partire dalla data dell’ultima mestruazione e l’epoca presunta per il parto è a quaranta settimane. La sua gravidanza si conteggia quindi dall’ultima mestruazione del 19 dicembre, ma, avendo avuto un unico rapporto il 10 gennaio, si deduce che in tale data sia avvenuto anche il concepimento, in ventesima giornata, probabilmente per un’ovulazione tardiva. Per l’altro problema, dipende da lei. Saluti ed auguri.