Gelosia per il fratellino in arrivo!

Siamo una coppia sposata da otto anni e abbiamo una bimba di sette che frequenta la prima elementare. Fin dai primi giorni di scuola sia noi genitori che le maestre erano soddisfatte per l'intelligenza, l'educazione, la capacità di apprendimento, e le conoscenze che la bimba aveva acquisito in precedenza. Adesso io sono alla dodicesima settimana di gravidanza e più o meno da quando le abbiamo detto che aspetto un fratellino/sorellina abbiamo notato un sensibile calo nella sua capacità di studio, concentrazione, attenzione durante le lezioni, ecc. Tengo a precisare che questo bambino è molto desiderato anche da lei che per la gioia è scoppiata a piangere quando è venuta a sapere la notizia. Può essere causato da una sorta di gelosia preventiva questo suo comportamento?

Più che per la gelosia direi per un senso di preoccupazione: le sta accadendo qualcosa che turba, anche se in positivo, i suoi equilibri, le sue abitudini, i pensieri dei suoi cari... Ha solo bisogno di rassicurazione. A volte i genitori pensano che l'amore basta dimostrarlo: in certi casi bisogna invece parlarne esplicitamente, per far capire ai bambini che niente e nessuno potrà mai allontanarli da quello che considerano il loro bene più prezioso, la loro maggiore sicurezza: mamma e papà! Cordiali saluti e auguri.