Fragilità capillare e ritenzione idrica

Gentile dr.ssa, sono alla 16esima settimana di gravidanza. Ho un
problema di fragilità capillare e ritenzione idrica agli arti inferiori.
Vorrei sapere se nel mio caso sono consigliabili delle sedute di
linfodrenaggio e se l'uso dell'eletrostimolatore sulle gambe ha effetti
collaterali. Vorrei inoltre sapere se si può assumere una tintura madre a
base di ippocastano, centella asiatica, tarassaco e betulla, altrimenti mi
consigli lei. Saluti

Ottimo il linfodrenaggio, funziona benissimo quello manuale, se praticato da estetiste esperte, o quello stimolato dalle nuove apparecchiature tipo endermologie. Bene anche la fitoterapia drenante, purché seguita con costanza per un certo periodo e poi alternata per non provocare assuefazione allo stimolo vegetale. Per drenare bene gli arti ti consiglio castanea vesca + sorbus domestica M.G. 1DH (macerato glicemico) e per proteggere i capillari un prodotto ben noto per la sua validità: Centellase, sicuro anche in gravidanza.